Marrazzi amari

ottobre 24, 2009

marrazzo6

La penosa vicenda che ha travolto Piero Marrazzo induce a qualche riflessione. Fermo restando che ciascuno, nella sua vita privata, fa quel che gli pare -anche se magari ci sarebbe da chiedersi se sia moralmente accettabile che un uomo, e a maggior ragione se uomo pubblico e di potere, sfrutti delle prostitute- quello che più colpisce nel suo caso, come in altri, è la doppiezza di certi personaggi impegnati in politica.

Che mostrano una faccia in pubblico, mentre in privato ne hanno un’altra, poco edificante e inconfessabile. Sul sito della Regione Lazio, si legge nella biografia di Marrazzo: “La famiglia è la sua vera grande passione. Ha tre figlie: Giulia , Diletta e la più piccolina, Chiara. Con loro e con Roberta, la donna della sua vita, passa tutto il tempo libero”.

Non proprio tutto, a quanto pare :). La domanda sorge quindi spontanea: ci si può fidare di un politico che si presenta con una faccia che non è la sua? Ingannando cioé i cittadini? Per questa e non per altre ragioni, Marrazzo si dovrebbe dimettere. Negli USA, scandali molto meno peggiori di questo non lasciano alcuno scampo.

18 Responses to “Marrazzi amari”

  1. frap1964 Says:

    Corriere.it di oggi su Marrazzo e il trans Natalie.

    «Sulla questione Marrazzo ci sono alcuni aspetti che vanno chiariti al più presto», afferma in una nota il presidente dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro. «Il primo – dice di Pietro – riguarda la posizione dello stesso governatore del Lazio. …»

    Comunque la metti, la posizione rimane ugualmente un tantino triste, imho. :-)

  2. frap1964 Says:

    Repubblica.it di oggi su Marrazzo e il trans Natalie.

    “Glielo dicevo, attento a con chi esci”

    In via Gradoli 96… ma dico io, ma è possibile? ;-)

  3. aghost Says:

    quello che mi pare incredibile è che pensasse di farla franca… pare che la faccenda andasse avanti da parecchio… Davvero credeva che nessuno lo vedesse? mah…

  4. paolo Says:

    Pagava per farli stare zitti, quindi qualcosa da nascondere ce l’ha di sicuro.
    Adesso ci dice cosa nasconde, chiarisce perché li ha pagati invece di denunciarli e poi si ripresenta agli elettori.
    Se ha governato bene non vedo perché non dargli fiducia

  5. frap1964 Says:

    @paolo
    Risulta agli atti che avrebbe pagato “nel timore di essere arrestato”. C’è il piccolo dettaglio che, nel ns. ordinamento, questo si può configurare anche come “Istigazione alla corruzione” (art. 322 c.p.).

    @aghost
    A me pare incredibile che ‘sta gente, che ricopre incarichi istituzionali, nella vita privata si vada poi a cacciare in questo genere di situazioni.
    Basta una telecamerina nascosta da quattro soldi e sei praticamente fottuto.
    Possibile che non te ne rendi minimamente conto?


  6. Ci stiamo americanizzando, questo aspetto della politica non ci apparteneva ancora. Non penso sia un progresso (per quanto non sopporti la presa per il culo della famigliola del Mulino Bianco della biografia che citi)

  7. Luca Rosso Says:

    Siore e Siori benvenuti a questo mondo!
    Nella norma i rapporti di potere sono costruiti ad immagine e somiglianza dell’elettore… una specie di scenografia di cartapesta retta da alcune assi e illuminata ad hoc per rendere tutto ancora più verosimile.
    Laddove non ci fosse democrazia, il potere si basa sugli stessi presupposti ma cercando anche di manipolare chi sta sotto, in modo da governarlo meglio. Alla fine dei conti il meccanismo non è poi molto diverso.

  8. picchiatello Says:

    Nel nostro paese va avanti chi ha una doppia vita, chi ricatta, chi ha tanti soldi da potersi pagare il silenzio quindi tutto sommato non trovo alcunche’ di eccezionale nella vicenda di Marrazzo.
    Ogni due tre mesi ne salta fuori uno politico o imprenditore che sia.
    Certo e’ che vivere “onestamente” sta diventando dura…

  9. Luca Rosso Says:

    Qui non bisogna essere onesti. Quando quei pirla che fanno gli stronzi (scusate la franchezza) vedranno che un certo esempio non va bene cosa succederà? Dittatura vera? Io ci penserei prima che il modello si diffonda…

  10. certosin0 Says:

    battutaccia:

    La politica opera a 360° gradi e si fa in quattro per il cittadino, dunque 360°:4=90°. E’ vero che la politica opera a 360° ma al cittadino arriva a 90°…
    stavolta si sarà scassato un ingranaggio :)

  11. andre Says:

    Niente di nuovo ….questa storia è risapunta in tutti gli ambiti malcostume che viene accettato anzi i maschietti si considerano molto ganzi . Tutto il rispetto per la moglie e figlie ..è una triste storia ma molte mogli sono in questa condizione . NN m’interessa che sia un politico è il pensiero generale che va combattuto … considero quelli che cercano il sesso a pagamento malati mentali.

  12. Luca Rosso Says:

    Non credo che chi cerca sesso a pagamento sia malato. Si potrebbe spostare questo genere di discorsi sul piano filosofico: chi è normale? Questo non credo che interessi agli italiani. Credo piuttosto che possa interessare altro: presidenti ricattabili (mi vergognavo, avevo paura e ho ceduto), libero accesso alle residenze di presidenti senza controlli (e se Escort avesse portato una bomba? Rimanevamo senza Mr. Be_an?), non rispetto dell’etica o della morale (tengo famiglia ma anche voglie assaie, chi non tiene voglie? Però gli omo possono solo fare come dico io.), non rispetto delle libertà individuali (l’auto del tizio viene fotografato mentre va per viados e scoppia il caso, l’altro va a puttane ed è gossip, a un terzo piacciono i trans (non un trans in particolare) ma la moglie non lo deve sapere e la popolazione ne fa motivo di scherno).
    Credo che la sfera personale sia da tutelare e che serva una rete di sociologi/psicologi in grado di normalizzare la società senza porre vincoli ma studiando come sdoganare molte cose senza che sia un processo millenario o centenario. Siamo negli anni 2000 e le aberrazioni non sono solo quelle del sesso a pagamento, credo, o almeno mi sembrano quelle meno malvagie.
    Buon lavoro! ;-)

  13. aghost Says:

    il giornalista Pino Nicotri propone sul suo blog il video dell’irruzione che ha incastrato Marrazzo.

    Peccato che, secondo me, si tratti di un evidente falso, e mi stupisce che Nicotri gli presti attenzione, anche se poi nei commenti dimostra di avere dei dubbi. A parte la voce di Marrazzo molto poco somigliante, c’è un elemento che evidenzia la messiniscena: il video non inquadra mai i volti, nè della trans nè di Marrazzo, il che è piuttosto strano per un video che doveva “incastrare” il governatore del lazio.

    Non sarà per caso che così è più facile spacciare il video-bufala dell’irruzione?

    Il post di Nicotri

    http://www.pinonicotri.it/?p=1569

    il video-bufala

  14. mfp Says:

    “anche se magari ci sarebbe da chiedersi se sia moralmente accettabile che un uomo, e a maggior ragione se uomo pubblico e di potere, sfrutti delle prostitute”

    Stai parlando del ragazzo/pappone/magnaccia/protettore della prostituta o di Marrazzo? Perche’ nel primo caso e’ grave (ma solo perche’ la prostituzione e’ impedita), nel secondo non vedo che male ci sia.

  15. aghost Says:

    secondo me è grave anche nel secondo caso. Oltretutto è venuto fuori che i soldini, 5000 euro a botta, servivano anche per la cocaina :|

  16. Luca Rosso Says:

    Io vorrei sapere chi non tira. Sono praticamente tutti fattoni e chi non lo è la procura agli altri. Tengono lo sgabello unica fonte di autosostentamento!
    E’ un meccanismo che gira ma come tutti i sistemi trae energia dall’esterno. Da noi.

  17. mfp Says:

    Aghost, aspetta, tu dai per scontato che quello che scrivono i giornali e’ vero!? Chiaro che se c’e’ uso di fondi pubblici a scopi privati e’ grave… nel c.p. c’e’ una fattispecie di reato apposita che ora su due piedi non mi viene… pero’ un conto e’ il dolo, un conto e’ la colpa. Separiamoli per favore. Se no torniamo al Medioevo.

    Luca, senti, io a 18 anni ho fatto finta di tirare una volta ad Amsterdam (ie: mi son soffiato il naso immediatamente dopo, e beccato i loro sfotto’) per fare contenti quei due cazzoni di amici miei che era una settimana che cacavano il cazzo: non e’ vero che tutti tirano; sembra che tutti tirano perche’ questo e’ quello che traspare dalle fonti di informazione (ie: la famosa indagine de Le Iene, i campionamenti di aria e acqua in giro per le citta’, i flussi finanziari degli ultimi 100 anni, etc). Tirano quelli che vogliono scalare la societa’ (e poi magari si rifugiano dai trans per farsi fare le coccole, o chissa’ in quale altro anfratto che la loro visione di opinione pubblica giudica opaco); chi punta al dominio della natura (ie: non degli altri uomini) al piu’ si fa le canne (ie: cerca la pace, non lo sballo). Che poi sono gli stessi che hanno come funzione di coordinamento distribuita un sottoinsieme qualsiasi di umanita’ (ie: non l’umanita’ per intero). E perpetrano la tragedy in modo intergenerazionale… come Cristo Comanda… (ie: il Papa; tant’e’ che il Papa sta ancora li’ nonostante tutte le bordate che la societa’ gli ha tirato nei secoli ogni qual volta s’era rotta i coglioni di sfacchinare per mantenergli il culo al caldo e la pancia piena)

  18. Luca Rosso Says:

    :-) in effetti sono stato un po’ crudo. Andava a Trans e son cavoli suoi tant’è che non usava la residenza ufficiale e l’auto blu. Probabilmente favoriva la prostituzione andando a trans, ma questo è un problema della società e di chi non riesce a gestire il nucleo familiare… problema della società non nel senso che sia colpa della società ma che è un problema che tocca molte famiglie, tutte quelle che nascondono amanti o persone che spendono per un rapporto che sia più umano.
    Probabilmente favoriva lo spaccio di droga, tant’è che pagava bene per accontentare certi gusti e procurare roba buona. Persone con questi cavalli di troia possono amministrare bene secondo il bene pubblico? Non mi interessa di avere un Re Salomone per cui se il figlio non può essere di due madri avremmo uno che propone di tagliare in due il pargolo in modo che entrambe possano avere il figlio. Mi interessa quel baco per cui la politica debba per forza essere in un certo modo e sorbirmi certe discussioni che altrimenti riterrei inutili. Per carità, visto che non se ne può fare a meno sono anche interessanti, ma la vita è breve e sarebbe anche bello che le cose non andassero in questo modo per poter pensare alle meraviglie che meriterebbero molto più… ;-)
    Il Papa ha dalla sua la gestione di un sacco di capitali ed un sacco di fumo da gettare negli occhi degli altri… un Gesù Cristo qualunque sappiamo tutti che fine ha fatto. Sappiamo anche che senza un certo modo di operare di questo Gesù Cristo nemmeno se ne saprebbe nulla, forse sarebbe solo una leggenda.
    Le leggi che favoriscono la cocaina e non la maria indicano che si voglia favorire chi è più aggressivo e vuole scalare la società? Indica che si voglia far diventare la società senza midollo (perché la coca a questo porta, a renderti un vigliacco) per poterla meglio governare? Indica che chi si fa di maria invece è più abituato a pensare per reagire allo sballo invece che subirlo e quindi è meglio tagliargli le gambe? (al di là del male biologico di entrambe e non solo di quelle). Il sistema tende ad autoalimentarsi senza rinnovarsi. Si getta fumo negli occhi parlando dei singoli e dei loro problemi ingigantendoli senza pensare ai problemi grossi, quelli macro. La gente, abituata a vedere ciò che le passa sotto il naso non capisce più nulla, pronta a stendersi in nome di un favore o di un pezzo di pane che più nessuno sa come guadagnarsi…
    Ce ne sarebbe molto da scrivere… mi fermo ;-)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: