Costi di ricarica? Restano come sono

novembre 15, 2006

Dunque la ponderosa inchiesta di Agcom sui costi di ricarica è terminata. Di concerto con l’Antitrust, ha stilato una relazione di ben 90 pagine.

Per dire cosa? Che i costi di ricarica non sono motivati. E grazie tante, questo lo sapevano tutti visto che l’indecente gabella esiste solo in Italia.

E quindi? Quindi niente. Agcom e Antitrust s’attaccano, perché non possono imporre alcunché, e s’attaccano anche gli utenti. E l’oligopolio bellezza!

6 Responses to “Costi di ricarica? Restano come sono”

  1. aghost Says:

    va ricordato che la protesta sui costi di ricarica è partita da un semplice cittadino, Andrea D’Ambra, che ha fatto una petizione in cui ha raccolto ben 700.000 firme!

    Ciò vuol dire che su quest’indecente cartello tra gestori tutti hanno dormito dalla grossa per anni. Ora che l’AGCOM si è svegliata dal letargo, dice che si, i costi sono ingiusti, ma il rimedio qual’è? Altri dieci anni di letargo?

  2. aghost Says:

    dimenticavo il sito della petizione di D’Ambra
    http://www.aboliamoli.eu/ :)

  3. aghost Says:

    AGCOM dopo anni di letargo s’è svegliata e con una ponderosa relazione di 90 pagine ci dice quello che tutti già sapevamo: che i costi di ricarica non sono motivati e che si tratta di un’anomalia tutta italiana. Provvedimenti concreti zero, ovviamente, ma si parla genericamente della necessità di una “rimodulazione”.
    Il termine “rimodulazione” in realtà ricorda un altro termine indecente: “riequilibrio tariffario” per prendere in giro gli utenti.
    Era quello che usavano Telecom & Authority in amorevole accordo quando ci aumentavano le bollette telefoniche cercando di concincerci che ci avremmo guadagnato. Ma quando mai.

    Tutta la farsesca vicenda sui costi di ricarica, indagine agcom compresa, dimostra ancora una volta, se mai ce n’era bisogno, sostanzialmente due cose:

    la vera concorrenza in italia non esiste
    le authority dormono dalla grossa

  4. Luca Says:

    MA COME NON POSSONO IMPORRE NULLA. POSSONO FARE DELLE MULTE, O NO?

  5. aghost Says:

    luca, le multe fanno ridere i polli


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: