Funari flop

aprile 30, 2007

Ho visto il nuovo programma di Gianfranco Funari e non mi è piaciuto. I dati di ascolto del resto sono stati molto deludenti: “Apocalypse Show” ha ottenuto poco più di tre milioni di spettatori con il 17,11% di share, mentre Gerry Scotti su Canale 5 con “La Corrida” ha ottenuto praticamente il doppio: il 34,11% si share pari a 6.048.000 spettatori.

Il programma di Funari ha sostanzialmente un grosso e irrimediabile difetto: si vede troppo la mano di Diego Cugia, autore dei testi degli show televisivi di Celentano e Morandi.

Aver voluto trasformare Funari in un altro predicatore alla Celentano è stato un grave errore: perché il Funari migliore è quello che parla a ruota libera, che improvvisa senza copione, fa battute. Che c’entrano le prediche, sull’ambiente poi? Ci sono già i politici in tv a tutte l’ore che ci fanno la predica su tutto: la gente, anzi la “gggente”, che un tempo Funari conosceva bene, ne ha fin qui.

In uno show del sabato sera ci si aspettava un Funari irriverente, trascinatore, accusatore dei potenti, non un altro rompiscatole che preannuncia disgrazie e sventure, e addirittura la fine del mondo.

Si è insomma riesumato il vecchio leone televisivo dal lungo esilio delle tv private solo per snaturarlo, per addomesticarlo dentro al solito show-baraccone, pretenzioso fin dalla dalla scenografia esagerata che non c’entra niente con il personaggio Funari, come non c’entrano niente Fabio de Luigi e l’attricetta Esther Ortega brutta copia della Estrada.

Il Funari migliore è sempre stato quello del botta e risposta col politico, dell’intervistatore caustico, insomma di quello che fa le domande scomode al potente che tutti, da casa, vorrebbero fare ma che invece il giornalista di turno non fa mai.

Funari predicatore, coi testi scritti da altri, non è credibile, annoia. Quanto a Cugia, neppure lui è credibile: non si può fare il moralista integerrimo da una parte (Jack Folla) e poi, dall’altra, farsi assumere alla SIAE.

A questo punto pare molto difficile un cambiamento di rotta di Apocalypse Show, a meno di non stravolgere totalmente il programma. E su Rai Uno, con l’occhiuto gerarca Del Noce sempre in prima fila a farsi riprendere dalle telecamere, neanche fossimo in Romania, non dev’essere un’impresa facile.

Annunci

12 Responses to “Funari flop”


  1. uhm… e mettiamoci pure che ultimamente il Funari migliore era stato quello della coppia comica Lucci-Funari.

    mettiamoci che Funari è invecchiato parecchio e che forse non regge più la scena come quando vendeva “a mortazza”.

    Insomma, mettiamoci pure che la tv è cambiata negli ultimi anni e che lui e noi ci eravamo abituati a pensarlo “altrove” (nell’aldilà televisivo delle piccole tv private)

    Non so proprio come potrebbe cambiare formula e salvarsi questo Funari show

  2. aghost Says:

    brigida, funari è invecchiato ma neanche tanto. Alla sua età in fondo non ha niente da perdere. Purtroppo gli hanno cucito addosso un programma non suo. Non è funari che non funziona, è la formula del programma che non va. Del resto era impensabile che su rai uno gli facessero fare il contestatore, il battitore libero.

    Secondo me il programma è tutto sbagliato, difficile a questo punto raddrizzare il barcone, a meno che non si inventino qualcosa, ma cosa?


  3. Concordo. Io del programma ho visto soltanto 10 minuti, un po’ troppo poco per giudicare; però, in quel poco tempo (in cui Funari per altro si compiaceva di Cuggia) ho avuto l’impressione di vedere un vecchietto un po’ patetico che non ce la faceva a reggere il proprio ruolo.
    L’unica cosa che mi viene in mente è che il programma de le iene è finito e che Lucci potrebbe essere un’ottima spalla :)
    utopia, però sarebbe carino.

  4. aghost Says:

    brigida, l’errore secondo me è aver snaturato Funari. Si sente troppo la mano di Cugia, Funari che recita un copione scritto da altri annoia perché suona finto, stucchevole.

    A me piace il Funari più ruspante, meno intellettuale se vogliamo ma molto più divertente e imprevedibile del predicatore alla Celentano, che ha rotto le scatole col suo populismo da strapazzo.

    Io Funari l’avrei messo in un piccolo studio col pubblico, con una serie di ospiti piu o meno illustri, a discutere di tutto, attualità, politica, costume. Non serviva altro. Invece si è messo in piedi il solito indecente baraccone :(

  5. db Says:

    Problema centrato: in Apocalipse Show manca l’essenza del vero Gianfranco Funari. Il programma non è a sua misura, per tutti i motivi che sono stati enunciati qui (tutti perfettamente mirati), mentre Fabio De Luigi (che come comico, in se’, a me piace molto) e la Ortega sono lì coi loro siparietti per alleggerire la noia dei monologhi recitati (anzi, letti).

  6. aghost Says:

    a me de luigi pare del tutto fuori posto, come la ortega del resto. Quando ci sono loro il programma cambia e diventa un’altra cosa e non mi paice.
    Arjdatece Funari! :)


  7. non l’ho visto ma ho sentito che è stato un flop. ma non era meglio richiamare i fratelli guzzanti o luttazzi?

  8. Lore Says:

    Condivido in pieno!

    Io sono un fan di Funari (o almeno, della versione di qualche anno fa) e la trasmissione di sabato me la sono registrata e vista tutta. In giro ho letto diversi pareri che parlavano di una trasmissione troppo impegnativa per il sabato sera. Secondo me non lo era affatto! La trasmissione non era né particolarmente impegnativa, né graffiante. Non era né carne né pesce. Niente a che vedere col Funari di una volta. Non ha detto nulla di interessante!

    Non so se è per colpa sua perché è invecchiato, o se è per colpa di RaiUno e degli autori, fatto sta che così com’è la trasmissione non regge. Io spero in un cazziatone da parte dello stesso Funari alla seconda puntata.


  9. […] RaiUno in uno show del sabato sera “made by Ballandi”. E così è stato: come segnala Aghost in una sintetica ma centrata critica, si tratta di uno show che snatura la figura del personaggio: […]

  10. aghost Says:

    @antonio: luttazzi su rai uno al sabato sera in prima serata? :))) E’ come aspettare l’arrivo dei marziani :)

    @lore: funari non è scemo: quindi o chiude il baraccone (e lui è uno capace di farlo) o riesce a imporre un cambiamento radicale al programma, ma mi pare molto difficile.

    Se anche la seconda puntata va male dopo le opportune correzioni, non credo arrivi alla fine.

    Alcuni hanno detto che Funari è invecchiato, io non lo credo: se metti un leone in gabbia non puoi pretendere che faccia dei grandi salti. Apocalyspe Now è semplicemente un programma che non c’entra niente con Funari.

    Gianfra’ ha accettato questo compromesso per ambizione: tornare in rai dopo 11 anni di esilio, e in pompa magna su rai uno nello show del sabato sera, questa è stata la sua debolezza


  11. Funari mal gestito, non credibile, proiettato scriteriatamente in mezzo a spezzoni malamente assemblati, scollegati, che potrebbero appartenere ad altre trasmissioni.Assolutamente fuori luogo gli altri due conduttori.Incredibile che ciò avvenga in Raiuno nel 2007!
    Inguardabile.


  12. […] Dev’essere duro rinunciare alla ribalta: speriamo solo che Celentano, che già si è fratturato una gamba in diretta durante uno scketch con Dario Fo, non si ostini a voler tornare in tv magari in sedia a rotelle, come fece il 76enne Funari nella sua ultima (pessima) esibizione televisiva. […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: