Censura preventiva: il ministro vieta il videogioco “Manhunt 2”

giugno 23, 2007

Il ministro Gentiloni ha proibito la diffusione in Italia del videogioco “Manhunt 2”, vietandone la commercializzazione prevista per il mese di luglio.

A parte la dubbia efficacia del provvedimento, visto che con molta probabilità il gioco sarà facilmente scaricabile da internet, ci si chiede se il ministro Gentiloni non abbia di meglio da fare che censurare videogiochi.

Il Ministero ha motivato la decisione sostenendo che “Il gioco in questione più che violento è definibile crudele, e sadico, con un’ambientazione squallida ed un continuo, insistente, incoraggiamento alla violenza e all’omicidio”.

Non conosco “Manhunt 2” ma, dalle poche immagini che ho visto su internet, direi che fa abbastanza schifo. Detto questo, non condivido affatto questa ridicola censura preventiva. Anche perché se si usasse lo stesso principio bisognerebbe censurare ore e ore di programmazione televisiva, sulla Rai e sulla tv privata. L’idea che lo Stato debba essere “custode” e tutore della moralità delle persone (e dei videogiochi) è un’idea da paese sovietico.

Con quale credibilità poi? Quella di uno Stato che fa il moralista coi cittadini ma poi lucra miliardi sulle sigarette, sugli alcolici o sul gioco d’azzardo come lotto e totocalcio?

Annunci

4 Responses to “Censura preventiva: il ministro vieta il videogioco “Manhunt 2””

  1. Cristian Says:

    Affrontai il discorso della lucrosità derivante dalla vendita di sigarette e alcool nel primo post del mio blog. A contrapporsi c’era la preoccupazione per la mia salute da parte del nostro Stato, che di fatto mi obbliga ad indossare le cinture di sicurezza.

    Per poi ovviamente come detto, infischiarsene della mia stessa salute vendendomi liberamente fumo e alcool.


  2. […] spunto è partito dalla censura preventiva del videogioco Manhunt2 da parte del ministro Gentiloni, che ne ha vietato la commercializzazione in Italia. Tra i […]

  3. aghost Says:

    cristian, ma davvero ti illudi che lo Stato si preoccupi della tua salute? :D

  4. doct.alfridus Says:

    Se ne preoccupa sì, vedi quanto si sta facendo proprio in questi giorni per convincere i lavoratori a sottoscrivere delle pensioni integrative private: ma ci si vuol rendere conto che l’unica maniera di far quadrare i conti dell’INPS è minare la salute dei cittadini prima che arrivino alla pensione?
    doct.alfridus


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: