Risvegli

luglio 25, 2007

Questi improvvisi risvegli di Calabrò, il garante delle Comunicazioni, mi fanno sempre pensare che siano in realtà messaggi trasversali a qualcuno.

L’ultimo risveglio, dopo mesi e mesi di letargìa, è stato nel marzo scorso quando, uscito dallo stato vegetativo, Calabrò voleva addirittura togliere lo lo scatto alla risposta ai gestori, dopo che Bersani gli aveva tolto i costi di ricarica. Ovviamente da allora non s’e’ mossa foglia, i gestori hanno aumentato le tariffe e Calabrò è ripiombato in un sonno profondo.

Oggi si risveglia per la relazione annuale, e la prima cosa che ho pensato è che forse gli scade il mandato e bisognava che facesse vedere che lui è ancora vivo, che dal letargo non è (ancora) passato al coma o al sonno eterno. A quasi dieci anni dalla cosiddetta liberalizzazione, nonostante la finzione delle Authority, il mercato è fermo, ingessato, anzi cementato dal monopolio Telecom. Dieci anni sono un’eternità nelle telecomunicazioni, e sono un’eternità per un paese che deve recuperare anni di cronico ritardo. In tutti questi anni quante volte abbiamo sentito le belle intenzioni dei Calabrò di turno?

Annunci

7 Responses to “Risvegli”


  1. Oggi si risveglia per la relazione annuale, e la prima cosa che ho pensato è che forse gli scade il mandato e bisognava che facesse vedere che lui è ancora vivo, che dal letargo non è (ancora) passato al coma o al sonno eterno.

    Hai capito tutto Aghost…


  2. E’ noto che i garanti (garintibus italicus) sono come le marmotte, vanno in letargo e poi si risvegliano :-)

    La marmotta:
    Durante il letargo lentamente consuma le scorte di grasso corporeo accumulate nella bella stagione e per sei mesi dorme profondamente accanto al resto della sua famiglia. Si sveglia sporadicamente, in genere, quando la temperatura all’interno della tana scende sotto i cinque gradi.

  3. aghost Says:

    sbronzo, e perché allora ceti garanti non vanno a fare i garanti delle marmotte? :D


  4. Le marmotte hanno fatto una commissione e hanno deciso che a loro il garante non serve :-)
    Le marmotte si garantiscono da sole.

  5. Voce Says:

    Bisognerebbe aspettarlo dietro un angolo e riempirlo di mazzate. E fare lo stesso tipo di ‘guerriglia’ con tutti i politici. Democrazia va bene, rispettare le leggi va bene, rubare no ma tanto è diventata prassi universale in italia (sì, con la ‘i’ minuscala, non merita certo la ‘I’) ma quando è troppo è troppo, se non si regolano da soli una regolata bisogna che gli venga data dal popolo di cui tradsicono ogni giorno la fiducia.


  6. […] richiamo è giustificato dal Garante Corrado Calabrò che, risvegliato all’improvviso dal suo sonno letargico, ritiene “l’iniziativa elettorale in questione di particolare rilevanza civica quale […]


  7. […] presidente dell’Autorità garante per le comunicazioni Corrado Calabrò si è risvegliato d’improvviso dopo un lungo sonno ha tirato le orecchie a Michele Santoro, reo di imbastire processi scimmiottati in tv e […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: