La “questua molesta” di Amato, ladro di Stato

settembre 4, 2007



E’ davvero incredibile
la faccia di bronzo di certi politici. Dopo il ridicolo pugno di ferro coi lavavetri, con tutti i problemi che abbiamo in Italia il ministro dell’Interno Giuliano Amato ha annunciato una dura repressione di graffitari, mendicanti e venditori ambulanti.

Tolleranza zero verso la “questua molesta”, ha detto il titolare del Viminale, che potrà essere punita con l’arresto fino a 6 mesi: chi viene sorpreso inoltre a vendere merci contraffatte o a lavare i vetri o ancora a imbrattare i muri, potrà essere condannato a compiere attività socialmente utili, come avviene negli Stati Uniti. E’ davvero grottesco che sia proprio Amato, ovvero colui che ha inventato lo scippo del 6×1000 dai conti correnti degli italiani, a fare il “rigorista”, oltretutto su dei problemi semplicemente ridicoli.

Poi dicono che è la democrazia: il lavavetri in galera, il ladro di Stato sulla poltrona di ministro. Amato, con la sua pensione da oltre 25.000 euro al mese, più i vari emolumenti, ha dunque l’impudenza di sfidare la memoria notoriamente corta degli italiani. I quali non dovrebbero mai dimenticare d’aver subito da Amato non una “questua molesta”, ma molto peggio: uno scippo in piena regola, un vero furto con destrezza. Il prelievo forzoso dai conti correnti del 6×1000 deciso quand’era premier (1992) è infatti un’enormità che non si è mai vista al mondo in nessun paese civile.

E’ Amato che dovrebbe essere arrestato e costretto ai lavori socialmente utili, tipo spazzare le strade o pulire i cestini dei rifiuti nei giardini pubblici, in posti cioè dove non può più fare altri danni. In un paese serio, uno come Amato non potrebbe neppure uscire di casa. Invece è ministro dell’Interno.

Annunci

17 Responses to “La “questua molesta” di Amato, ladro di Stato”

  1. hronir Says:

    Forte coi deboli…
    Hanno davvero la faccia come il culo.

  2. aghost Says:

    si veramente indecente. Ma riusciremo mai a liberarci di questa gentaglia?


  3. forse a bolzano a te non danno fastidio, prova a venire a napoli e cerca di camminare su un marciapiede in centro.

  4. aghost Says:

    antonio, un conto è il fastidio del questuante insistente, che puoi comunque sempre scacciare, un conto è il premier che ti ficca le mani in tasca di notte e ti scippa dei soldi!

  5. Liuk Says:

    hronir mi hai tolto le parole di bocca.

    E’ arrivata la moda del momento, ignorati fino ad ora, e nel giro di una settimana sono diventati il problema più grosso dell’italia. Ma vaff…

  6. Uyulala Says:

    In fondo è la versione soft del ragionamento di Monsieur Verdoux: “Un morto fa l’assassino, milioni un eroe. Il numero santifica.”

  7. Luca Rosso Says:

    Davanti ad una supermercato di Vercelli anni fa il mio compagno di banco rimase in sella al motorino a vedere i movimenti dei marocchini nel parcheggio. Mi disse che in un dieci minuti (il tempo che rimase fuori ad aspettare un amico) riuscivano ad abbordare una quindicina di clienti verso le quattro di pomeriggio per prendere i gettone del carrello. Lunedì scorso sono passato alla coop per prendere pane e companatico e mi sono visto un signore anziano nordafricano che mi ricordava il padre di due che conosco salutarmi con un “Ciao amico!”. Non l’ho considerato. Contemporaneamente una giovane zingara vestita quasi all’occidentale abbordava una signora distinta che le allunga sotto i miei occhi indifferenti o quasi 5 euro.
    Il signore invece, oltre a tenere un banchetto di chincaglieria accompagnava le signore portando borse e caricando la spesa in auto. Capisco che sia un provvedimento di destra e che sia un ladro di stato ma non vi immaginate quanta economia sommersa sia questa e quali traffici alimenti. Pare infatti che questi escamotage, oltre che per racimolare qualche decina di euro l’ora (fate voi il conto di quanti al mese) sia anche un ottimo escamotage per traffici illeciti, una ottima copertura in fondo. Quando fu al governo 15 anni fa fece questo provvedimento d’urgenza anche troppo impopolare, oggi spera nella stabilità del governo. Ladro sì ma stupido non mi sembra :-)

  8. Edo Says:

    Luca scusa ma se ti stupisci del giro di affari sommerso di questi poveracci prova a pensare al giro di soldi attorno a meccanici, dentisti, oculisti e altri professionisti che spesso (almeno a me) offrono la possibilità del nero … e li sono decisamente più di qualche decina di euro l’ora.

  9. Cristian Says:

    [cut]… uno come Amato non potrebbe neppure uscire di casa. Invece è ministro dell’Interno.

    Appunto, così non deve uscire eh eh eh

  10. aghost Says:

    e invece esce purtroppo, esce con delle scemenze da far paura… Ora d’improvviso i politici si svegliano e scoprono i lavavetri molesti, i questuanti…

    Certo a loro chi glielo lava il vetro all’auto blu?

  11. Kijio Says:

    ma amato e’ una grandissima persona, di grande spessore culturale … non dite queste cose se non conoscete i fatti, ma sapete quante persone lo hanno votato? decine di migliaia!

    Stendete il tappeto rosso,
    che siano pronte le ancelle a lanciar petali rosa al suo passaggio,
    arrivata amato!

    :D

  12. Luca Rosso Says:

    Non c piove, infatti fosse per me agevolerei i pagamenti elettronici e le detrazioni di tutte le spese, anche del caffè la mattina. Comunque meglio di nulla, da qualche parte occorre pure cominciare, mica mi devo sempre lamentare. Capisco che purtroppo venga meglio cominciare a dove è più facile, comunque…

  13. Jonathan Says:

    Clap, clap, clap! all’autore dell’articolo.
    Fortunatamente, c’è ancora qualcuno che ha memoria sufficientemente lunga da ricordare certe nefandezze e comprendere “da che pulpito” …
    Direi che lo “sceriffismo” imperante nei ranghi del futuro PD è la goccia che ha fatto traboccare il mio personale vaso: se già dovevano convincermi a votarli, questo coacervo innaturale tra Fassino e la Binetti, adesso credo che farlo sarà davvero un’impresa e certamente per quel che mi riguarda non basterà la retorica (oltretutto neanche più buonista!) di Veltroni.
    La cosa forse peggiore è che questa cosiddetta “sinistra riformista” considera cosa normale VIOLARE LA LEGGE, come il diessino Domenici che ha riproposto un’ordinanza uguale ad una già bocciata dalla Cassazione e in precedenza lo stesso con il padovano Zanonato contro la prostituzione!
    E il Dottor Grossolano al Viminale che fa loro da sponda, che classe politica di peracottai ignoranti e disonesti …

  14. hronir Says:

    Io devo rivedere completamente la mia opinione.
    Dopo aver letto questo commento di Leonardo.
    E mi fa una gran rabbia la facilita’ con cui anch’io, ogni volta come fosse la prima volta, cada nelle facilonerie del populismo…
    Aghost, tu che ne pensi? l’avevi letto?

  15. aghost Says:

    hrnoir ma in che senso hai riveduto la tua opinione?

  16. hronir Says:

    Dal commendo di Leonardo che dicevo:

    “in materia di microcriminalità, prendersela con gli ultimi funziona, eccome. Il racket è un’idra a teste intercambiabili: se te la prendi coi vertici, se fai una retata nel Quartier Generale, stai soltanto preparando la successione per il prossimo gruppo dirigente (e infatti dietro l’arresto di un ras c’è spesso lo zampino del ras successivo). L’unica strategia vincente è il soffocamento: togliere progressivamente alla criminalità lo spazio in cui si organizza e prospera.”

  17. Luca Rosso Says:

    Mi diceva la stessa cosa ieri sera un amico siculo a proposito della cattura di Provenzano. Anche nella Mafia si usa il ricambio generazionale in un modo o nell’altro. Fuori i vecchi!
    Ma sopratutto mi diceva che i peggiori capi stanno fra gli insospettabili.
    Buon lavoro ;-)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: