Casini censura il suo falso blog

settembre 24, 2007

L’On. Pierferdinando Casini ha interessato la Polizia Postale affinché il suo finto blog sia bloccato. Lo scherzo è perfettamente riuscito e molti lettori erano convinti che quello fosse davvero il blog di Pierferdi. Ma cosa crede di fare Casini bloccando il blog con la polizia postale? Povero sciocco. Nei tg basta una telefonata in redazione per farsi fare la velina di turno, su internet è un po’ più difficile. A chi telefoni? E una volta chiuso d’imperio un blog, rischi che se ne aprano altri dieci.

Il povero Gentiloni combatte ancora strenuamente, anzi stoicamente, col suo, cioé con tonnellate di insulti ad ogni post, ma tanto ormai è una battaglia persa. Un laconico comunicato degli autori del finto blog di Casini, un po’ preoccupati per le conseguenze, svela la burla:

Ebbene sí, era tutta una finta. Casini ci ha giá denunciati alla Polizia Postale e quindi é meglio chiudere qui. Naturalmente il blog non é scritto da Casini ma dagli stessi autori di mastellatiodio.blogspot.com.

La nostra é solo stata un´innocente provocazione, il nostro modo di protestare contro questa classe politica inetta e fuori dal mondo. Speriamo di non dover pagare conseguenze pesanti per questo gesto, in ogni caso dubitiamo che il sito resti disponibile in rete ancora per molto. Ma finché non ci oscurano o non ci sbattono dentro noi rimaniamo online in attesa dei vostri consigli e commenti.

E comunque, signor Casini, é stato interessante vedere cosa molti cittadini hanno voglia di dirti e cosa pensano di te, non credi? Per ora dicono di noi: Panorama, Reuters, Noi Press e ne seguiranno altri sicuramente entro la giornata.

Alla prossima.

Annunci

18 Responses to “Casini censura il suo falso blog”

  1. Uyulala Says:

    adoro la sana e pacifica anarchia di internet!

  2. aghost Says:

    questi stronzi dei politici pretenderebbero di controllare anche internet, ma non si rendono conto della goffaggine delle loro azioni… :)

  3. La guressa Says:

    davvero una mente perversa il Casini: il genio del crimine! :-)


  4. bastava emettere un comunicato senza ricorrere alla polizia.

  5. aghost Says:

    certo antonio, ma questi devon pur far vedere il pugno di ferro coi poveracci

  6. il Lopippo Says:

    per il fatto che mastella non pubblica tutti i commenti gli hanno aperto almeno altri 5 blog non ufficiali paralleli, dove i commenti invece sono liberi

  7. frankfurfaro Says:

    stupid white man,
    casini è caduto nel ridicolo.
    davvero.

  8. Antonio Says:

    E si, si sono messi proprio nei Casini…

  9. feynman Says:

    premesso che a me Casini non piace, chiedo indipendentemente da lui cosa ci sarebbe di censorio nel chiedere che nessuno possa far dire a un’altra persona qualcosa che non ha detto.Io posso dire tutte le stronzate che voglio ma nessuno può dirle per me. Si tratta di censura? Non credo proprio.

  10. aghost Says:

    hai ragione feynman, ma casini avrebbe potuto chiedere ai responsabili del sito una modifica in modo che fosse chiaro che il blog non era sua, non ricorrere subito alla polizia postale. Ora vediamo quali saranno le conseguenze per i responsabili

  11. mustafa Says:

    feynman Says:
    Settembre 25th, 2007 at 2:42 pm
    premesso che a me Casini non piace, chiedo indipendentemente da lui cosa ci sarebbe di censorio nel chiedere che nessuno possa far dire a un’altra persona qualcosa che non ha detto.Io posso dire tutte le stronzate che voglio ma nessuno può dirle per me. Si tratta di censura? Non credo proprio.
    guarda che casini di stronzate per gli altri ne dice parecchie oltre ad tante altre cose, che si preoccupi che i suoi colleghidi partito smettano di fare festini hard +coca, quello si che avrebbe dovuto denunciare alla polizia, non le prese in giro

  12. ankou6 Says:

    beh -nei suoi panni lo avrei voluto far chiudere anche io… anche se non ci voleva molto ad intuirne la falsità, a partire dal nome .blogspot! con tutti i soldi che ha…..

  13. Luca Rosso Says:

    Ragazzi, qui il problema si fa grave: questi non conoscono il mondo ma lo governano. Come dare in mano una auto ad un bambino in piena isola pedonale e quell’auto non è Herbie. Siamo matti? Il problema è che hanno loro il coltello dalla parte del manico. come si fa??! Quelli del blog sicuramente passeranno infatti dei guai ma pure avranno spese e perdita di tempo e grane a non finire. D’altronde hanno fatto furto di identità. Quali sono le regole di internet? Quanto è anarchia? In fondo anche nel mondo concreto sarebbe possibile l’anarchia finché non ti beccano. Poi però sono cazzi se capita. Il problema è che a volte si perdono gli orizzonti…

  14. aghost Says:

    rimango dell’idea che casini avrebbe fatto meglio a tentare prima una soluzione bonaria. In fondo il blog non lo diffamava, ma anzi era credibile a tal punto che ci sono cascati anche diversi giornalisti, ed era stato messo su per permettere i commenti. Se fosse stato furbo casini avrebbe chiesto ai ragazzi una correzione: ricorrendo alla denuncia ha solo dimostrato arroganza.

    E’ comunque un buon segno, i politici cominciano a temere internet, una volta se ne sarebbero semplicemente fregati

  15. Luca Rosso Says:

    Non sono d’accordo con l’arroganza. Loro politici si comportano come sono abituati. Essendo perennemente in guerra, secondo quella che mi sembra la loro otica, non comprendono le mezze misure. Comunque anche se avessero paura, spero permetteranno lo sviluppo della banda larga e non continueranno ad osteggiarla. Siamo un po’ indietro rispetto al resto del mondo. :-P

  16. Brunello di Montalcino Says:

    Non vale la pena di farsi incastrare in modo così stupido.


  17. […] la denuncia di Casini al suo falso blog, anche Clemente Mastella, ministro della Giustizia, ha fatto intervenire la Polizia Postale per far […]

  18. Yaz Okulu Says:

    hello everybody. my Italian is not good but it seems like a very nice web site. thanks


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: