Mastella denuncia il sito che lo prende in giro

ottobre 3, 2007

Dopo la denuncia di Casini al suo falso blog, anche Clemente Mastella, ministro della Giustizia, ha fatto intervenire la Polizia Postale per far chiudere il sito mastellatiodio.blogspot.com.

Pare che il sito sia stato aperto in California ma sarebbe residente su un server italiano. La Polizia postale, nell’ambito di alcuni accertamenti, avrebbe interpellato anche Google per l’oscuramento del sito.

Sul blog non si lesinano i toni forti e le prese in giro: nel mirino c’è sempre lui, Clemente Mastella, raffigurato anche con irriverenti fotomontaggi. Tanto infuriato da denunciare i creatori del blog.

Il ministro ne aveva parlato anche a Ballarò, riguardo all’antipolitica che si respira in Italia e agli attacchi di Beppe Grillo, sovente molto critico con il leader dell’Udeur: «Se c’è un blog che ritiene che io sia il male di questo Paese – aveva detto Mastella – che si chiama “Mastella ti odio”, mi chiedo: questa è buona politica?». E aveva definito «neonazista» il blog, che a suo dire, comunica «una inciviltà che non è cultura politica».

Gli animatori del blog-satirico si difendono: «Il titolo del nostro blog é chiaramente di natura puramente simbolica. Noi non vogliamo che Clemente Mastella muoia o che si ammali, per caritá – avevano  scritto – Noi ci auguriamo semplicemente che personaggi politici incompetenti, arrivisti, profittatori e soprattutto arroganti, personaggi rappresentanti plasticamente in maniera formidabile dal senatore ceppalonico, siano cacciati dalle stanze del potere una volta per tutte, magari senza godere della pensione da parlamentari. Chiediamo troppo?».

via Corriere

Powered by ScribeFire.

Annunci

3 Responses to “Mastella denuncia il sito che lo prende in giro”

  1. frap1964 Says:

    Visto il post odierno… vai tranquillo che questo è il prossimo:

    http://dementemastella.blogspot.com/

  2. lopippo Says:

    ce ne sono almeno altri 4, anche se con toni meno forti :)

  3. aghost Says:

    però non sarebbe brutta l’idea di aprire un sito, visto che i politici li fanno chiudere, dove la gente potesse dire la sua ai vari politici. Piu che altro bisognerebbe vedere quando dura, perché ci sarebbe di sicuro una caterva di insulti :)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: