Finanza, chi ci capisce è bravo

gennaio 4, 2008

Crolla il titolo Fiat, nonostante la crescita record delle vendite del 9%. Il doping del Governo con gli incentivi sulle rottamazioni non è servito alla Fiat ad evitare una botta del -7%.

Gli analisti si sprecano in analisi
e spiegazioni ma l’impressione è che nessuno sappia veramente che pesci pigliare. Chi dice che le cause sono esterne e dipendono da americani e giapponesi che comprano meno auto. Non auto Fiat beninteso, che in questi due paesi hanno una quota di mercato pressoché inesistente, ma auto in generale.

Chi sostiene che i motivi di questo crollo sono legati al modo di operare dei gestori finanziari, che tendono ad anticipare le tendenze del mercato: in questo caso l’impennata del prezzo del petrolio e delle materie prime, i segnali di risveglio dell’inflazione.

Sarà. L’impressione è che l’economia dominata dalla finanza sia ormai un mostro ingovernabile e imprevedibile, grazie al quale solo pochi marpioni fanno affari d’oro sulle spalle di migliaia o di milioni di persone. Subprime americani docet.

Powered by ScribeFire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: