Normale follia

marzo 6, 2008

“Matrix” il 4 marzo scorso ha trasmesso la confessione di Rosa Bazzi, registrata durante la perizia psichiatrica con Massimo Picozzi, che all’epoca faceva parte del collegio di difesa.

La moglie di Olindo risponde alle domande del criminologo e parla aruota libera della strage, dei rapporti con i vicini di casa, del fatto che ha rovinato la vita al marito, del motivo della strage dove sono morte quattro persone. Parla con lucidità, Rosa, poi piange, si dispera, ritorna calma e descrive con agghiacciante indifferenza l’uccisione del bambino.

“Dovevo farlo, mi sentivo sporca…. Mentre colpivo Raffaella, il figlio, la madre ed anche i vicini di casa io vedevo davanti a me il suo sorriso soddisfatto… Sentivo il suo odore addosso….”. E ancora: “Più picchiavo e più mi sentivo forte, forte…”.

Il documento è davvero sconvolgente, e dimostra quale e quanta follia si possa annidare in persone apparentemente normali. Ma la domanda inquietante forse è un’altra: è la normale follia che è in ciascuno di noi?

Annunci

7 Responses to “Normale follia”

  1. stargazer Says:

    La vera follia è trasmettere ‘sta roba in televisione.

  2. aghost Says:

    e perché? a me pare invece molto interessante e “istruttivo” su certe dinamiche sociali…

  3. stargazer Says:

    A me non pare normale che si faccia spettacolo e incassi pubblicitari speculando su tragedie come queste e sulla psicanalisi a posteriori. Questo a prescindere se possa essere interessante o meno.

  4. Alberto Says:

    E’ sconvolgente…
    E’ sconvolgente come una persona che tu vedi ogni giorno per strada, al bar, sul pianerottolo di casa possa trasformarsi in un mostro assassino, spesso uccidendo anche se stesso, come accaduto ieri, dove un medico ha ucciso le due figlie e la moglie e poi si è tolto la vita…
    La follia è lo specchio della redenzione, sono 2 facce della stessa medaglia, è il destino(o noi stessi…) che in un attimo fa prevalere una delle due…
    L’uomo è la macchina di distruzione per eccellenza…
    Credo sia l’unico essere vivente che uccide non per sopravvivenza ma per odio.

  5. aghost Says:

    io sono convinto che chiunque, in determinate circostanze, possa commettere atti terribili… tutti coltiviamo il germe della follia :)

    Poi nela stragrande maggioranza delle persone, questo rimane silente, in altri, pochi per fortuna, esplode…

    A me interesserebbe tantissimo capire cosa ha mosso Rosa e Olindo dal compiere un simile delitto… quale carico di frustrazione, rabbia o che altro, è sedimentato negli anni fino a sfociare in una strage assurda?

    Tutti possiamo uccidere una persona in un impeto di rabbia, magari per sbaglio o anche per determinazione, ma ammazzarne quattro…

  6. Alberto Says:

    Ma in fondo, conta il numero o il mezzo?
    Se corri a 300 km/h, cosa vedi? un muro.
    Se stai scendendo con uno slittino a tutta velocità sulla neve, ti fermi in un attimo?
    Prosegui finchè per inerzia non ti fermi, oppure ti schianti su un albero.
    Penso che quando gli occhi sono offuscati dalla rabbia, l’unica cosa che vedi è il raggiungimento del tuo scopo, la meta da portare a termine.
    Penso che se ti rendi conto in quell’istante che stai massacrando 4 persone, come minimo ti suicidi per l’atto immondo che stai commettendo.
    Di questi due individui, la cosa che mi sconvolge di più non è il delitto che hanno commesso, ma il mondo che si sono creati e in cui vivono in simbiosi, un mondo assurdo, creato dalle loro menti, un mondo parallelo in cui aver commesso quel delitto li ha resi più uniti, dove invece altri avrebbero già avuto paura ed avrebbero confessato le colpe altrui.
    Per assurdo, dico che se uno dei due morisse all’istante, l’altro non esiterebbe ad uccidersi per raggiungere l’altro morto.
    E’ improponibile pensarlo, ma è il loro modo di amare…
    Amore che diventa odio, amore folle che li fa uccidere…
    Follia pura.

  7. aghost Says:

    non so. Se mi immagino la rosa bazzi o l’olindo a 20 anni, mi riesce difficili immaginarli “folli”. Saranno stati due giovani come tanti… cosa ha ha provocato il “il surriscaldamento” poi sfociato nel corto circuito della mente?

    Dire “sono folli” non mi pare una risposta, non spiega nulla.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: