James Bond multato per eccesso di velocità

aprile 23, 2008

Non ci sono più i James Bond di una volta. Dopo l’inglorioso incidente durante le riprese del film, in cui la mitica Aston Martin di 007 è sbandata finendo miseramente nel Lago di Garda, è arrivata anche la multa per eccesso di velocità.

La multa per velocità pericolosa è un atto dovuto, vista la perdita del controllo del mezzo” ha spiegato il comandante della Polstrada, Marco Zucchelli. Ai soccorritori giunti sul posto si è presentata una scena agghicciante: il guardrail era divelto per parecchi metri e la potente Aston Martin si era inabissata sul fondo del lago a 50 metri di profondità.

Sembrava la scena perfettamente preparata di un film“, spiega l’assistente capo Maurizio Piffer, giunto sul posto poco dopo l’incidente e che ha fisicamente tratto a riva Dunn Fraser, la controfigura di 007, stremato ed in evidente stato di ipotermia.

Fraser doveva presentarsi in caserma per spiegare i motivi dell’incidente che ha distrutto il potente bolide, ma è rimasto imbottigliato nel traffico reso caotico dalla disputa del Giro Ciclistico del Trentino. La fine di un mito.

Annunci

6 Responses to “James Bond multato per eccesso di velocità”


  1. La controfigura di 007 perde il controllo di una Aston Martin come un neopatentato. La macchina finisce in fondo al lago e lui viene ripescato dai pompieri.
    Non può andare in caserma perché è bloccato dal Giro Ciclistico del Trentino.
    Siamo sicuri che non fosse Fantozzi?

  2. Alberto Says:

    Oppure gli hanno spiegato a sommi capi come funziona in Italia e lui si è prontamente adeguato… ;-)

  3. Alberto Says:

    Sono vittima quanto te…
    Sei stato “nominato” per un meme, vieni a vedere sul mio blog!
    Aghost, non mi censurerai, vero???

  4. Alberto Says:

    Ho paura che abbiano preso veramente come controfigura fantozzi…
    Ieri una degli stuntman durante una scena si è schiantato su un camion con l’auto ed è ricoverato in prognosi riservata…
    Però!!!
    Redditizio come lavoro!
    Quel poverino ci sta lasciando le penne.

  5. Irish Coffee Says:

    come tanti miti finiscono male :(
    a volte “essere famosi” non giova alla salute
    ed era solo la controfigura…
    che vita spericolata :)


  6. Adesso verra fuori che tutti i ciclisti erano agenti del KGB


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: