Cane non morde cane

luglio 4, 2008

Ieri ho visto “Primo Piano” su Rai Tre ed ho scoperto che i giornalisti, più o meno tutti, conoscerebbero i contenuti imbarazzanti di nuove intercettazioni di Berlusconi. Lo ha detto il conduttore Mannoni, l’ha confermato Curzio Maltese che era collegato in studio. Anche Gilioli de L’Espresso, sul suo blog, lo conferma in qualche modo ma neppure lui si sbilancia.

Stavolta l’imbarazzo sarebbe dovuto a discorsi di “gnocca” con linguaggio assai scurrile, che riguarderebbero anche le ministre di Berlusconi. Libero ci fa addirittura un titolo, “Il guaio è la gnocca”, dimostrando che il contenuto delle intercettazioni è noto. Qualcuno preferisce alludere con una affermazione maliziosa: “Clinton non ha fatto ministro la Lewinsky” (con evidente riferimento alle pratiche poco ortodosse della famosa stagista nello studio ovale del presidente)

Si capirebbe quindi “l’urgenza” del premier di fare in fretta e furia una legge che blocchi tutto (anche le intercettazioni per i famosi “fatti non penalmente rilevanti”). Si capisce meno però questa cosa che tutti i giornalisti sanno qualcosa che i cittadini invece non sanno. Magari quelle intercettazioni non saranno penalmente rilevanti, ma fanno probabilmente capire, piuttosto chiaramente, come funziona la politica.

Se un politico ha comportamenti “licenziosi” nella sua vita privata, sono affari suoi. Ma se da quei comportamenti risulta che qualcuna delle sue favorite è diventata ministro per meriti che nulla hanno a che vedere con la funzione, allora sono affari nostri. I cittadini però non sanno nulla e sono costretti a lavorare di immaginazione… Il cane da guardia dell’informazione insomma non morde il potere (o il padrone?), ma sonnecchia nella cuccia… perché?

Annunci

12 Responses to “Cane non morde cane”

  1. AlphaKappa Says:

    faccio un po’ di dietrologia: è probabile che qualcuno spinga perché si utilizzi questa cosa come arma di ricatto? da “spizzicare” quando qualcosa funzioni come non gradito. del tipo “io so cose che tu sai bene e che potrei rivelare, ricordatelo…”

  2. marinfaliero Says:

    Manifestazione on-line contro le leggi vergogna
    Fate girare e lasciate un commento (chi è d’accordo, ovviamente)
    http://www.marinfaliero.net/?p=205

  3. stargazer Says:

    Un paese governato come se fosse la Francia del Re, con le mignotte dei potenti che vengono piazzate in tv a fare le attricette, quando non addirittura nominate Ministro. A completare il quadro però manca un Robespierre…

  4. aghost Says:

    alpha, ho pensato anche io la stessa cosa. Certo ci sono delle coincidenze curiose: quando si volevano vietare tutte le intercettazioni, il giorno dopo uscirono quelle sulla “clinica degli orrori”… della serie “visto che servono”?

    Ora si lascia a bagnomaria berlusconi su questa storia delle telefonate zozze… come dire, fai un passo sbagliato ed escono…

    Da qualunque parte la si guardi, questa faccenda è indecente


  5. praticamente hai sostenuto la tesi di di pietro. che peraltro è ampiamente condivisa pure da me.

  6. aghost Says:

    si antonio, anche perché non penso che dipietro parli a casaccio… :)))

  7. AlphaKappa Says:

    che dice di pietro?

  8. enza Says:

    scusate ma vorrei sapere se c’è qualcuno che legge … scrive… e parla di altre persone… se tutte queste persone compreso Di Pietro non hanno mai fatto sesso telefonico…. parlato di donne che li hanno fatti impazzire con novità o particolari molto molto succulenti…
    porca miseria smettiamola di fare gli ipocriti..
    il sesso è l’unica gran cosa che ci fa sopravvire e non diventari dei cadaveri secchi… e se si fa anche telefonicamente ben venga anche quello (io lo adoro)
    perchè non provano tutti a riprendere l’uso e il consumo di tutta sta sconceria?
    viva la gnocca… il sesso e quelli che lo praticano.
    ciao
    Enza

  9. mauchi Says:

    Se venisse fuori un caso Lewinsky italiano, siccome siamo un paese paradossale, i sondaggi rileverebbero un aumento di consensi nei confronti del Presidente del Consiglio.

  10. frap1964 Says:

    Siamo seri sù… ma sarà una cosa modello la famosa telefonata a capodanno di Berlusconi e Dell’Utri del 1986 sulle ragazze del Drive In da portare a Craxi.

    http://www.alessandrobuzzi.it/WP/?p=537

    Parlando con uno dei suoi avrà fatto qualche apprezzamento pesantuccio su di una futura ministra che, quando lo conobbe per la prima volta, volle suonargli il piano (ma lui non rimase incantato dalla performance, a quanto pare).
    Lo ha raccontato la Carfagna in un’intervista.

    Ci stiamo americanizzando anche su questo: che tristezza.
    Ieri su Corriere.it in home page c’erano le foto della “scollatura generosa” di una deputata ripresa con teleobiettivo in aula… (sic!)

  11. Luca Rosso Says:

    No ragazzi non ci siamo: non si tratta di sesso telefonico, si tratta che tutti vogliamo diventare veline per guadagnare molto o fare le zoccole per guadagnare di più. attenzione però che a lungo andare una economia senza che nessuno produca nulla non regge. Se tutti diventiamo furboni che si approfittano dei mali degli altri per comprarci le ville, se la carriera si basa sul sesso, se il benessere delle aziende si basa sul licenziamento degli operai dopo che si sono spolpate e l’unico successo è stato quello di aver gonfiato gli stipendi di pochi a scapito di tutti. Così diventiamo parassiti di noi stessi, implodiamo. Senza valori non si va da nessuna parte, come la storia della formica e della cicala. Tanto bello il sesso ma perdere l’orizzonte o farlo perdere e sfruttare le debolezze degli altri… allora anche io apro un night e poi baso tutti i miei successi sul ricatto degli altri usando droghe e sesso o proteggendo chi li smercia. Non credo che però sia questa la via di uscita…

    Buon lavoro ;-)


  12. D´altronde, trovare qualche ministro che sia diventato tale per le sue competenze, in Italia non è mai stato facile


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: