Il paese dei tornelli

ottobre 28, 2008

Dunque il ministro Brunetta vuole mettere i tornelli per i magistrati. Poi a chi toccherà? Agli insegnanti, agli studenti, ai pedoni in centro?

Il tornello, originariamente, è stato concepito per disciplinare l’accesso in un punto strategico, tipicamente quello a pagamento negli ingressi della metropolitana. Poi sono stati adottati negli stadi per questioni di ordine pubblico. L’idea del tornello sta ora assumendo un’altra funzione preoccupante: quella del controllo. A me non piace quest’idea di una società dei tornelli, una società repressiva dove tutti sono controllati in continuazione, dalle telecamere sparse ormai ovunque per finire ai tornelli che regolamentano e controllano i lavoratori.

Verrà il giorno che li metteranno anche sul portone di casa, per sapere quando entriamo o usciamo?

6 Responses to “Il paese dei tornelli”

  1. picchiatello Says:

    Io non sono del tutto contrario ai tornelli ( in alcune situazioni sia ben chiaro) e’ che purtroppo nel nostro paese vengono usati solo per controllare una ben specifica classe o porzione della popolazione.
    Lo abbiamo visto anche negli stati , sono usati per regolamentare le curve o certe tribune , ma mai un Moratti qualsiasi che ci passi attraverso ci sono le entrate VIP, pensate solo se i tornelli venissero usati in parlamento.
    In fondo anche gli stadi li hanno pagati gli italiani e dovrebbero accedervi liberamente; e’ piu’ che altro un fattore mentale servono da normalizzatori-moralizzatori in effetti il controllo e’ eseguito da una macchina pensa se fosse affettuato da uno con il manganello…

  2. Luca Rosso Says:

    A me danno anche una marea fastidio le telecamere sulle statali dove non ci sono incidenti, dove la velocità di crociera può esser alta. Ti bloccano, ti danno altro da pensare e loro son liberi.


  3. almeno i lavoratori delle fabbriche di tornelli non andranno in cassa integrazione, fortunati alla pari di chi lavora nel settore armi

  4. a.g. Says:

    giusto oscar :) e magari l’azienda gli farà pure lo sconto se vogliono comprarsene uno per casa :)


  5. Ieri (o ieri l’altro) ascoltavo su Radio24 una trasmissione sui tornelli ai magistrati.
    Un giudice del Tar si lamentava perchè doveva andare in ufficio a perdere tempo, di solito ci andava uno o due giorni alla settimana, poi lavorava a casa.
    Altro che tornelli, il telelavoro ci vuole (per chi si fida della buona ‘lena’ dei magistrati, chiaramente)

  6. rita Says:

    MALGOVERNO NELLA P:A:in quel di Castelraimondo serve maggiore vigilanza e controllo sul territorio.Dal febbraio 2002 l’amministrazione comunale tiene,illegittimamente demansionato,estromesso,eliminato dall’ufficio il comandante dei vv.uu;(uno dei quattro dipendenti comunali laureati,di ottima condotta morale e civile,incensurato,senza alcun procedimento penale o giudiziario a carico),sostanzialmente senza fare quasi niente,a spese del contribuente.(Vedere sentenza immediatamente esecutiva,in internet,alla voce DEMANSIONAMENTO CAMERINO)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: