Scoperto “l’infiltrato”

ottobre 31, 2008

Il ragazzo che stava col gruppo di persone armate di spranga durante gli scontri di Piazza Navona, poi notato (e filmato) mentre era in curiosa confidenza coi poliziotti, è stato scoperto. Si tratta di Alberto Palladino, al secolo “Zippo”, ventunenne romano appartenente al ”Blocco studentesco” da circa quattro anni. Non sarebbe dunque un infiltrato della polizia. A scovarlo ed intervistarlo con tanto di video diffuso su internet sono gli esponenti di Casa Pound, il centro di destra di cui il Blocco è emanazione.

Nell’intervista, Palladino mostra il suo tatuaggio al braccio sinistro e racconta la sua ricostruzione dei fatti. Poco prima un responsabile di Casa Pound definisce ”buffonate” quelle riprese amplificate sul sito di Beppe Grillo, in cui appunto si insinuava che Palladino fosse un poliziotto infiltrato. Un’altra smentita è pubblicata,  con un’intervista in video a Palladino stesso, anche da “La Repubblica”.

Il giovane del Blocco si definisce ”un militante da tempo” del gruppo di estrema destra e ”non certo una guardia infiltrata” spiegando la presenza in piazza con la volontà di portare sostegno anche agli studenti ”di sinistra, ma quelli moderati e non anti-fascisti”, dice. Spiega poi perché era in piedi mentre tutti gli altri erano a terra: ”Avevo contusioni al piede e ad un ginocchio, non potevo sedermi” mentre nella conversazione sospetta col poliziotto riferisce di essersi sentito dire ”Oggi vi ammazziamo tutti quanti”.

Annunci

17 Responses to “Scoperto “l’infiltrato””

  1. Raziel Says:

    Si si certo come no, se uno ha contusioni al piede e al ginocchio non rimane in piedi si siede magari tenendo la gamba tesa. Questi qui erano daccordo con i poliziotti, e’ stata tutta una manovra per far finire la protesta nella violenza. Ormai siamo arrivati veramente alla frutta, ormai e’ tornata la dittatura…io spero di andarmene il prima possibile da qui…

  2. a.g. Says:

    ho sentito le interviste, apparentemente sembrerebbe uno studente… ma francamente non ci metterei la mano sul fuoco… del resto, un infiltrato serio mica può mettersi coi manifestanti la sera prima…


  3. A me sembra un patetico tentativo di “correggere il tiro”. Quindi era una buffonata?

    1) da quando i poliziotti si prestano a far foto per delle buffonate?
    2) da quando i camioncini entrano dentro piazza Navona?
    Di solito servono dei permessi da paura. Di solito quando ci sono queste manifestazioni entra
    A FATICA la gente normale, figuriamoci i camioncini con le mazze dentro
    3) in una foto si vede il tizio che FA ENTRARE un ragazzo all’interno di un cellulare della polizia
    4) il cerotto in testa mi sembra una forzatura
    5) perché il video è stato rimosso da youtube e poi qualcuno lo ha rimesso in linea?
    6) da quando i poliziotti NON MUOVONO UN DITO mentre tutti gli altri si tirano le sedie?

    devo continuare?

    Ma non è che si sono accorti della str… che hanno fatto e dell’impossibilità di cancellare il video da youtube? Non è che ora non sanno come mascherare questo ignobile tentativo di screditare le manifestazioni?
    Non sono riusciti a far passare il messaggio “studenti + manifestazione = disordini” e ora tentano di recuperare, questa è la verità.

  4. a.g. Says:

    non lo so maurizio, sono comunque molto perplesso…
    Il tizio potrebbe anche essere un infiltrato… un certo punto usa l’espressione “persone informate dei fatti”, tipica di un certo gergo poliziottesco… nel video si vede che la testa che sanguina… ma sarebbe curioso che fosse l’unico sano tra tanti sprangati.. insomma i dubbi sono molti e restano

  5. ilcomizietto Says:

    da: 2.05 a 2.32: “A piazza Navona il Blocco Studentesco, in maniera apolitica e apartitica, voleva portare il suo contributo alla manifestazione […] aiutando gli studenti, anche di sinistra, quelli naturalmente moderati e non antifascisti, [poi] sono arrivati gli ultrà dei collettivi […] e hanno ristabilito l’ordine costituito. Probabilmente sono loro i collusi e non noi.”

    “Apolitica e apartitica” con i bastoni?!
    Gli studenti di sinistra non antifascisti?!
    Gli ultrà dei collettivi che ristabiliscono l’ordine?!

    Siamo su scherzi a parte?

  6. picchiatello Says:

    Quello che piu’ preoccupa e’ la descrizione dei fatti fatta oggi nell’aula del parlamento.
    Stiamo lentamente arrivando ad una “filtro” delle informazioni nei giornali e nelle tv, la stessa cosa sta accadendo per l’economia non una parola sulle decine di fabbriche che stanno chiudendo e non riapriranno piu’.

  7. picchiatello Says:

    Pardon e’ OT, ma mica tanto, visto cosa sta passando in tv in questi giorni ve lo segnalo:

    http://www.tvblog.it/post/11233/licio-gelli-diventa-conduttore-tv-avra-un-suo-programma-su-odeon


  8. Cerotti malmessi, contusioni di qua e di là, permessi speciali, impronte sulle mazze, espressioni dei celerini…..
    Cos’è, CSI-Aghost?

  9. Luca Rosso Says:

    A cena stavo giusto pensando che gli stolti sono il miglior strumento che gli intelligenti possano avere a disposizione. Non si rendono conto di esserlo!

  10. K.Hiei Says:

    Diffondere perplessità
    Forse la peggiore delle cose da fare in questo momento

  11. me Says:

    ma che ne sapete voiiiii
    poveri illusi.possibile mai che dopo tutto quello che Alberto ha dichiarato c’è il classico omm de merd che viene a dire cose strampalate??
    i peggiori siete voi..limitate le vostre già piccole menti a sentire le cose,dovreste piuttosto vederle cercando di azionare il cervello

  12. bella pe voi Says:

    Allora io conosco Alberto, ci sono stato a scuola insieme e posso dirvi che SI è uno di destra; SI purtroppo fa parte del blocco studentesco(anche se..Albe te hai smesso da una vita de anna a scuola..e all’università da quel che so non ci sei annato..comunque eri li per manifestare contro una cosa ingiusta..PERO’ HAI SBAGLIATO IL MODO DI MANIFESTARE A MIO PARERE)e per quello che posso dirvi non è mai entrato in polizia o cose del genere

  13. aghost Says:

    non conosco Palladino e quindi non posso dir nulla. Tuttavia non ho mai capito perché uno studente, destra o sinistra che sia, deve andare a manifestare armato di spranga…

    In ogni caso, forse sarò paranoico ma mi colpisce l’abbigliamento di Palladino: indossa una maglietta azzurra con delle righe bianche sulle spalle, che lo rende molto distinguibile dagli altri, insomma spicca molto nel gruppo. Quasi volesse farsi riconoscere dai “suoi”…

    Se io andassi a sprangare ad una manifestazione, forse non vorrei essere così riconoscibile… o no?

  14. Luca Rosso Says:

    Scusate se vado fuori tema ma: “Il Tar del Lazio ha annullato le multe inflitte a Tim e Wind dall’ Antitrust, per aver veicolato ‘pubblicità ingannevoli’ relative a servizi di suonerie per cellulari offerti da diverse aziende, fra cui Dada, Zero9 e Telnet. I legali delle due compagnie telefoniche avevano sostenuto l’illegittimità dell’estensione del concetto di ‘operatore pubblicitario’ alle società telefoniche. I provvedimenti del Tar del Lazio annullano di fatto le multe inflitte tra il 3 agosto 2007 e il 10 gennaio 2008, a Telecom e Wind, lasciando inalterate le sanzioni applicate alle società autitrici dei messaggi pubblicitari. Secondo Antonio Lirosi, uno dei difensori di Telecom e Wind, si tratta di un successo clamoroso, in quanto rappresenterebbe un precedente applicabile ‘a decine di provvedimenti dell’ Autorità garante delle telecomunicazioni, già adottati o in itinere’.”

    Per quanto riguarda i beoti che vanno a manifestare con le spranghe e che credono di non farsi pilotare, nulla di più sbagliato. Più uno è stolto e più diventa manovrabile senza che se ne accorga e più va contro le proprie stesse idee. Bel paese di fessi l’Italia! La cosa più assurda poi è quando uno tira fuori argomentazioni che sembrano sensate, se le persone disponessero di informazione e di strumenti per interpretarle in modo corretto, certe argomentazioni sarebbero ribattute più spesso a si ascolterebbe con maggiore attenzione. Un altro trucco usato è il modo con il quale si presentano certi dati e se occultano altri magari in modo non consapevole secondo il pensiero comune che la cattiva informazione va diffondendo. Diventa tutta una cosa inconsapevole come un circolo vizioso. Quindi si manifestano i fenomeni (intesi come personaggi) di cui si parla qui sopra.

  15. Gica78R Says:

    E’ curioso questo “riguardo” degli agenti nei confronti di uno che non può sedersi perché ha qualche contusione. Infatti ricordo che i poliziotti intervenuti alla scuola Diaz di Genova, stando a molte testimonianze, non si siano fatti molti problemi a picchiare e trascinare per i capelli ragazze e ragazzi feriti e con le ossa rotte…

    Ciao

  16. a.g. Says:

    vero anche questo, gica78…

  17. arwen_h Says:

    durante un filmato ad AnnoZero si vede chiaramente un ragazzo in camicia, amico di quelli che vengono arrestati, che dice “ragazzi state calmi”, e un poliziotto si gira verso di lui e gli dice “francesco, vattene via, che fai ancora qui?”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: