Andreotti quasi “morto” in diretta

novembre 3, 2008

«Senatore, quale futuro si augura per i nostri bambini?» chiede Paola Perego al senatore Andreotti a “Questa domenica” su Canale 5. Andreotti non risponde, fissa il vuoto, la testa storta di lato ed un ghigno paralizzato sulla faccia. «Presidente» lo richiama la presentatrice. «Presidente!». Silenzio. Andreotti rimane immobile. Imbarazzo nello studio. Passano alcuni secondi che alla Perego devono essere sembrati un’eternità, negli occhi le si legge il terrore del pensiero “Oddio questo mi è morto in diretta”. Parte la pubblicità a salvare la situazione (il video su Corriere Tv).

Poco dopo riappare la conduttrice, visibilmente sollevata, che ripresenta Andreotti vivo e vegeto, perfino vispo, vittima evidentemente di un malessere passeggero. «C’è stata un’interruzione un po’ brusca per via della pubblicità: chiacchierando ce n’eravamo dimenticati» si scusa. Figuriamoci. Ma perché raccontare simili balle? Lo hanno visto tutti che Andreotti pareva morto sulla sedia. Forse la domanda sul futuro dei bambini era inopportuna ed ha mandato in tilt i neuroni dell’anziano senatore. Del resto sono inconvenienti che si debbono mettere in conto quando ci si ostina a invitare in tv gente di 90 anni.

Annunci

10 Responses to “Andreotti quasi “morto” in diretta”

  1. Raffaele Says:

    IL GIORNO IN CUI MORIRA’ NON SARA’ MAI TROPPO TARDI

  2. tauzero Says:

    Certo che le coincidenze certe volte giocano degli scherzi… Un silenzio assordante proprio su QUELLA specifica domanda…

  3. gentildonna Says:

    non capisco tanta preoccupazione, secondo me possono tranquillamente prenotarselo per le programmazioni dei prossimi 10-20 anni…

  4. mfp Says:

    “Del resto sono inconvenienti che si debbono mettere in conto quando ci si ostina a chiedere quale futuro per i nostri bambini a uno che e’ stato probabilmente il piu’ attivo nel rubarglielo.”

    Ecco… così posta forse e’ piu’ chiaro il motivo del coccolone…

  5. fb23 Says:

    Questo non ci vuole lasciare…

  6. mfp Says:

    fb23, io onestamente spero che non ci lasci… se muore troppi segreti importanti se ne vanno con lui… se invece prima mandiamo a casa le merde che ci governano e poi muore, forse ha il tempo e la voglia di raccontarci cosa e’ successo in almeno una dozzina di eventi bui della storia della Repubblica… ustica… calvi… moro… p.zza fontana… stazione bologna… tutti morti muti… sono un ingenuo eh… pero’ sai, una volta che e’ morto, e’ morto, quella roba e’ andata per sempre. E fa male, anche questo, per sempre.


  7. Eh, Andreotti non è il Cossiga picconatore. Certi segreti se li porterà nella tomba.


  8. […] Sogno, speranza e futuro, l’America cambia pagina, cambia la storia. Mentre ascoltavo Obama dare speranza e fiducia a milioni di americani, e ad altri milioni di persone nel mondo, ho avuto un pensiero raggelante. Ho pensato a casa nostra: dal sogno di Barack Obama sono precipitato nell’incubo di Veltroni e Berlusconi, alla politichetta italiana da quattro soldi, a leader vecchi come il cucco che nessuno sopporta più, ad una società mummificata dove il novantenne Andreotti l’altro giorno ha rischiato di morire in diretta tv. […]

  9. Stella Says:

    CAVOLO, MA QUANTE VITE HA?

  10. Raffaele Says:

    Ma quali segreti vuoi scoprire da questo matusalemme?
    Se li porta nella tomba!
    Almeno si spera al + presto possibile!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: