Vincitori e vinti

novembre 5, 2008

Quando è uscito sul palco di Chicago, Obama è apparso alla folla con un’espressione ben poco allegra: aveva anzi l’aria preoccupata, l’andatura lenta, il sorriso stanco. Forse per l’effetto “rilassamento” dopo la tensione di una campagna elettorale lunghissima che gli ha richiesto certamente una forza psicologica spaventosa. Forse un desiderio remoto e inconfessabile di fuggire da tutto quel baraccone, dopo aver raggiunto l’incredibile traguardo così strenuamente inseguito.

Ha fatto un buon discorso, in cui aleggiava non tanto la gioia della vittoria ma la preoccupazione per l’enorme responsabilità, per i problemi immani che dovrà affrontare. Dopo il discorso, mentre era applaudito dalla folla entusiasta, a un certo punto è sembrato quasi che Obama, esausto, volesse appoggiare il capo sulla spalla della moglie. Michelle gli ha fatto un materno e un po’ patetico “pat-pat” sulla schiena, quasi volesse dirgli: “Adesso sì che sei veramente nella merda vecchio mio”.

Grandissimo invece il discorso d’addio dello sconfitto McCain, un esempio perfino imbarazzante (per noi italiani beninteso) di signorilità, generosità, coraggio e lealtà. Non ha cercato scuse, giustificazioni, ha detto semplicemente: “Ho fallito io”. Ha riconosciuto la vittoria e il valore di Obama, il momento storico per gli afroamericani, ed ha invitato infine i repubblicani a sostenere il nuovo presidente. Vi immaginate Berlusconi al suo posto, che inveisce stizzoso e paonazzo contro l’ennesimo broglio dei comunisti?

Quanto a Obama, ora c’è da sperare soprattutto in due cose: che non l’ammazzino, che non faccia cazzate.

Annunci

18 Responses to “Vincitori e vinti”


  1. se lo ammazzano scoppia la rivolta degli afroamericani

    di cazz… ne farà sicuramente qualcuna ma fare peggio di Bush è davvero o quasi impossibile

    per essere considerato peggiore di Bush dovrebbe lanciare delle testate atomiche

  2. a.g. Says:

    sono d’accordo che fare peggio di bush è molto difficile… ma sai com’è, neppure di Georgino all’inizio si poteva pensare il macello che avrebbe combinato…

  3. a.g. Says:

    sono d’accordo che fare peggio di bush è molto difficile… ma sai com’è, neppure di Georgino all’inizio si poteva pensare il macello che avrebbe combinato…


  4. le premesse per bush c’erano eccome vista la famiglia da cui proviene

    poi ci ha messo del suo

  5. marinfaliero Says:

    Concordo sulla lezione di stile data da Mc Cain
    Ho letto il suo discorso e mi sono venuti i brividi.
    La politica italiana è in perenne campagna elettorale, negli Usa quando termina si rende onore al vincitore ed allo sconfitto.
    Ci fai bella figura e non perdi niente.
    Ho fatto un post con la trascrizione integrale del congedo del perdente (che si dispiace perfino che la nonna di Obama non sia vissuta abbastanza per vedere il nipote eletto, sic!), per lo vuole leggere.
    Good luck mr. President

  6. arwenh Says:

    speriamo che non faccia cazzate… ma peggio di bush non puo’ fare veramente!!!

    spero che aumentando le tasse garantisca il servizio sanitario pubblico.. quando ho visto sicko mi sono strabiliata della condizione penosa in cui vivono (ok sicuramente esasperata nel film, visto che in francia pareva fossero tutte cliniche di lusso)

  7. FRANCO vecchio Says:

    QUESTA DEMOCRAZIA SARA’ CRITICABILE DA TUTTI MA CHI VINCE OPERA E GESTISCE IL POTERE,CHI PERDE SI ACCOMODA E ASPETTA IL PROSSIMO TURNO,DA NOI CHE SUCCEDE?
    CHI FA IL BENE DEL PAESE? TUTTI A DIRE TUTTO E IL CONTRARIO PUR DI FARSI VEDERE E TENERE SEGGIOLE ALLA LUCE OPPURE ALL’OMBRA. TENIAMOCI SALDO IL FEGATO

  8. Stella Says:

    IO SONO FIDUCIOSA, MI PIACE MOLTO. SE PENSO CHE POCO PIU’ DI CENT’ANNI FA I NERI ERANO SCHIAVI… UNA DURA LEZIONE ANCHE PER I RAZZISTI CHE PURTROPPO CI SONO ANCORA. SI SI, SONO VERAMENTE CONTENTA.

  9. K.Hiei Says:

    Discorso di Obama,versione Berlusconiana:

    Italiani,ora che finalmente sono venuto al comando di tutti voi,finalmente potrò realizzare il(mio)sogno,il mio programma è semplice:Meno comunisti per tutti!,meno anni di galera,leggi ad personam,immunità,più spazzatura in televisione,la svendita della nostra compagnia di bandiera ai miei amichetti,il taglio dei fondi all’istruzione,l’aiuto alle povere e bisognose banche,e,cribbio,via questi soggetti che fanno della Televisione un uso criminoso!
    L’Italia è ormai arrivata al fondo,ma noi possiamo scavare ancora più in basso,YES WE CAN!

  10. picchiatello Says:

    “la svendita della nostra compagnia di bandiera ai miei amichetti”

    momento calma…non per difendere “l’indifendibile” ma su questa cosa anche uolter ci ha messo la sua…..

  11. K.Hiei Says:

    La cosa non mi stupirebbe…

  12. marinfaliero Says:

    Ore 23.46
    barakkobama può cambiare il mondo

    zzzZZZZZZZZzzzzzzzzZZZZZZ……

  13. marinfaliero Says:

    dimenticavo, l’ha detto veltroni a Porta a Porta

    ZzzZZZZzzzZZZZZzzzzzZZ….

  14. picchiatello Says:

    @Marin veramente uolter forse intendeva Osama Bin Laden e si riferiva al 2001…..stava forse rispondendo a La Russa…

  15. picchiatello Says:

    Noooooooooooooooooooooo Moretti Polegato a Porta a Porta uno il cui capitale sociale e’ sceso del 62% in quest’anno e parla da economista ;
    Uolter lo chiama “uno dei piu’ grandi industriali italiani”

  16. marinfaliero Says:

    Ah, La Russa, il padre di Geronimo del Billionaire!

    ZZZZzzzZZZZZzzzzZZZzzzzz….

  17. Luca Rosso Says:

    A me ricorda Kennedy. Spero per lui di no nella fine, perché le lobby sono sempre quelle che gestiscono da sole molti soldi. Spero anche che conservi sereno la famiglia. Comunque mi sembra uno serio, che in vita sua ha visto dal viva alcune difficoltà della vita, quelle che ti formano.
    Profonde radici ed una bella coppia di ali per volare.

    In ogni caso staremo a vedere.

  18. frap1964 Says:

    Quanto a Berlusca, ora c’è da sperare soprattutto in due cose: che la smetta finalmente con le battute simpatiche e che non dica altre cazzate in replica alle polemiche.

    Come si fa ad essere considerati un minimo a livello internazionale che questo ci continua a sputtanare così?

    Ora dà pure degli imbecilli a tutti quelli che “non lo capiscono”…
    Cazzeggio strategy“: una sintesi davvero perfetta, quella di G.A.Stella. ;-)

    http://www.corriere.it/politica/08_novembre_07/battute_incompreso_berlusconi_obama_stella_5a418012-ac96-11dd-8da9-00144f02aabc.shtml


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: