“L’imbecille” che prevedeva i terremoti

aprile 6, 2009

«Quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», così il capo della Protezione Civile Guido Bertolaso si era riferito, senza nominarlo, a Giampaolo Giuliani, il tecnico del Laboratorio di Fisica del Gran Sasso che aveva preannunciato il terremoto in Abruzzo.

Giuliani sostiene da tempo di aver messo a punto un metodo col quale è in grado di prevedere i terremoti con 6-12 ore di anticipo. Questo sistema si basa sulle rilevazioni di un gas, il radon, che fuoriesce dal terreno prima degli eventi sismici.

La settimana scorsa aveva provocato forte preoccupazione la sua previsione di un terremoto nella zona di Sulmona. Giuliani aveva allertato le autorità: il Sindaco, che si trovava a Roma per il congresso del Popolo della Libertà, era rientrato immediatamente in città. «I vigili urbani mi hanno messo telefonicamente in contatto con questo signore (Giuliani nda) che mi ha annunciato l’arrivo, da lì a poche ore, di un sisma devastante» ha raccontato. «Non sapevo che fare: far scattare il piano d’evacuazione o fare finta di niente?» (dal corriere.it).

A Sulmona la voce girava da giorni e le continue scosse che da due mesi a questa parte tormentano l’Abruzzo hanno scatenato una vera psicosi: gente in strada con i materassi, parroci che avevano svuotato le chiese, famiglie radunate nelle palestre. Poi è passata la domenica. E pure il lunedì. Il terremoto non si è verificato e Giuliani è stato denunciato per procurato allarme. Purtroppo la sua previsione era sbagliata: di una settimana.

L’intervista a Giuliani dopo la scossa del 29 marzo scorso (Aquilatv)

28 Responses to ““L’imbecille” che prevedeva i terremoti”


  1. […] imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», così il capo della Protezione C Leggi l’articolo completo… Category: ambiente | | « Que maravilhoso […]

  2. Luca Carlucci Says:

    Occhio Ghezzer che l’ultima intervista che linki (“L’intervista a Giuliani dopo il terremoto realizzata da Aquilatv”) non si riferisce al terremoto di stanotte, ma è stata fatta il 30 marzo e si riferisce ad un’altra scossa avvenuta a l’Aquila quello stesso giorno alle 16 circa.

  3. a.g. Says:

    vero! grazie

  4. Angelo Says:

    Italia: Paese di evasori fiscali,
    Italia: Paese di furbacchioni,
    Italia: Paese di cervelli che scappano,
    Italia: Paese di cervelli che non tornano,
    Italia: Paese di politici della domenica,
    Italia: Paese dell’alta moda prodotta in cina,
    Italia: Paese in cui se la squadra che alleni vince sei un grande, se perde sei una m….,
    Italia: Paese in cui più è utile il frutto del tuo lavoro, meno guadagni (e viceversa),
    Italia: Paese di “poveracci” con le strade piene di SUV,
    Italia: Paese in cui chi detta veramente legge è lo stesso che dice di non usare il preservativo,
    Italia: Paese che per colpa dei “neri”, dalla nascita della Repubblica è rovinata dai “rossi”,
    Italia: Paese i cui i “grandi” calciatori del passato si mettono a insegnare a truffare la gente per vendergli aspirapolvere e si sentono pure dei fighi.

    ITALIA! PAESE DOVE CHI FA SCIENZA è MENO AUTOREVOLE DI UN MAGO o DI WANNA MARCHI!

    ITALIA!! PAESE DOVE SI DENUNCIANO GLI SCIENZIATI, NON I DELINQUENTI!!

    Adesso come la mettiamo? IL TERREMOTO SI é VERIFICATO! Era un “ciarlatano”? Magari si magari no. Denunciarlo o almeno analizzare ciò che diceva?
    LA TERRA è PIATTA o SFERICA?
    I popoli del centro America sanno che è sferica da millenni! Noi europei?

    Blahhhh. Che schifo.

    Quante ce ne sarebbero da dire!!!!!

    VERGOGNA!

    POTENTI USATE IL CERVELLO! E SE NON LO AVETE USATE QUELLO DI CHI CE L’HA!!

  5. a.g. Says:

    io non so cosa si poteva fare… di fatto Giuliani, pur avendo previsto il sisma, ha “sbagliato” di una settimana la data (anche se c’è chi ha affermato che aveva previsto il sisma a cavallo del 2 aprile). Cosa deve fare un sindaco? E pensabile di evacuare migliaia di persone per una settimana? Chunque abbia vissuto l’esperienza di un terremoto, o abbia avuto delle vittime, risponderebbe di sì, la vita è più importante di tutto.

    Giuliani afferma che, potendo avere più rilevatori sparsi per il territorio, si dovrebbe essere in grado di fare previsioni più affidabili…

    La facenda del radon come “segnalatore di terremoti” non è nuovissima. Sembra strano che non si sia presa abbastanza sul serio. Dopo questo fatto comunque una cosa è certa: bisognerà rivedere le teorie di previsione dei terremoti…

  6. a.g. Says:

    “Eravamo al quarto piano”, racconta Lucia, 23 anni di Lecce, studentessa di tecniche investigative. “Siamo scesi lungo le scale senza respirare per la polvere. Scrivetelo: siamo rimasti tre ore prima di vedere i primi soccorsi: è uno schifo. I telefonini non prendevano, ci ha aiutato soltanto la gente, i vicini. Non sappiamo quanti dei nostri compagni possono essere morti. Era da oltre un mese”, aggiunge una donna calabrese di 35 anni, studente di infermieristica: “Continuavano a dirci che non c’era pericolo in questo sciame sismico. Ci sono state scosse molto forti anche alle otto e mezzo e alle 22, ma alle tre è stata come un’esplosione. Non so chi ci ha protetti, perché siamo ancora vivi”.

    da http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/terremoto-nord-roma/parlano-scampati/parlano-scampati.html

  7. a.g. Says:

    intervista a giuliani sul Corriere:
    http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_06/previsioni_terremoto_giuliani_aac2c71e-2273-11de-9ce1-00144f02aabc.shtml

    Da “Il Giornale”:
    Giuliani: “Mi hanno messo a tacere” “È stato tutto proditoriamente architettato perché io potessi essere messo a tacere, addirittura con un avviso di garanzia. E ho le prove che è falso”. Così Giuliani, questa mattina: “Dal presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Boschi e da Bertolaso vorrò le scuse per tutti i morti che ci sono stati oggi a l’Aquila: hanno dichiarato il falso domenica scorsa e ho i testimoni. Le loro dichiarazioni sono false. La mia previsione purtroppo era giusta. Figuriamoci se questi (Boschi e Bertolaso, ndr) ascoltano qualcuno. Figuriamoci. Non mi faccia dire di più, già ho un avviso di garanzia in corso, sicuramente mi faranno”. Anche domani a rischio: “Quello che posso dire è che abbiamo previsto tantissime scosse anche per la giornata di domani, scosse di assestamento che vanno tra il terzo e il quarto grado della scala Richter”.http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=341901

    Secondo l’Agenzia di stampa Primapress Giuliani avrebbe previsto il sisma a cavallo del 2 aprile (quindi l’errore sarebbe stato di pochi giorni)
    http://www.primapress.it/news/118/ARTICLE/2598/2009-04-06.html)

    “Figuriamoci se questi ascoltano qualcuno”. Giuliani accusa: “da Boschi e Bertolaso vorrò le scuse per tutti i morti che ci sono stati”
    intervista di Affari Italiani
    http://www.affaritaliani.it/cronache/terremoto-abruzzo-scosse-assestamento060409.html

  8. Luca Carlucci Says:

    Che il tizio possa prevedere i terremoti con 6-12 ore di anticipo è un’evidente troiata: tanto è vero che non l’ha previsto,ieri non ha detto una cippa, è rimasto a casina sua e oggi è tra gli sfollati.

    Che, in base a tutta una serie di segnali geosismici, si possa ritenere seria la probabilità di un evento catastrofico entro un lasso relativamente breve di tempo (giorni, settimane), forse è possibile farlo: e a L’Aquila mi pare che i segnali ci fossero tutti.

    Ciò significa ovviamente non tanto che dovessero sfollare preventivamente tutto l’abruzzo a tempo indeterminato, ma certo che dovessero tenere in allerta massima tutta la macchina logistica per affrontare l’eventuale emergenza: e questo bisogna ancora capirlo se è stato fatto o no. E’ questo, imho, il punto di discrime per giudicare l’operato di Bertolaso e in seconda battuta del governo.

  9. a.g. Says:

    luca, a me pare che l’affidabilità della previsione dipenda, come detto da Giuliani stesso nelle spiegazioni fatte in tempi non sospetti, dal numero di aggeggi messi a punto per controllare il radon.

    Da quel che ho capito, questi “cubi” ora sono troppo pochi

  10. Luca Says:

    Caro Dott. Giuliani lei ha sbagliato nazione.
    Una persona che ama il suo lavoro di ricercatore, lo usa a fin di bene, prima ancora dei ritorni personali, non può stare in Itagghia.
    Se fosse nato in una qualunque altra nazione europea, oggi Lei sarebbe un’ EROE nazionale.
    E invece è ancora invischiato in questa sterile polemicuccia montata ad arte da chi, davanti a morte e devastazione, pensa a come tenere le mani in pasta.
    In qualunque nazione semiseria, certa gente si sarebbe dimessa

  11. frap1964 Says:

    La cosa che reputo assurda è la mancata informazione.
    Lo sciame sismico andava avanti da giorni.
    Io me ne sono accorto ad es., per caso, alle 23.00 ieri sera, dopo il terremoto Forlì/Faenza che si è sentito anche in Toscana, guardando casualmente qui:

    http://www.iesn.org/

    Fa fede il mio commento sul blog di Mantellini.

    Ora ancorchè il ripetersi di questi fenomeni non significhi nulla in concreto, trovo sbagliato non avvertire preventivamente la popolazione chiarendo l’impossibilità tecnica di previsione di eventuali eventi catastrofici. Quantomeno, chi vuole, può mettersi in stato di allerta e/o organizzarsi come meglio crede in virtù di un possibile evento.

    Così invece…

  12. Angelo Says:

    Come si fa a dire che non c’è pericolo in caso di sciame sismico?
    Prima dicono che non si può prevedere e poi PREVEDONO CHE NON ESISTE PERICOLO?

    Ma stiamo ammattendo?

    Tre mesi di scosse e neanche dire: “Qui c’è qualcosa che non va!”. Forse si sta accumulando energia meccanica nel suolo che prima o poi sbotta?

    Almeno dire “OKKIO che qui non si sa come va a finire”. Protezione civile e sismologi in allerta e chi vuole se ne vada da sua zia in America (magari meglio proprio andarsene dall’Italia definitivamente).

  13. picchiatello Says:

    Beh dire in tv c’e’ pericolo o esiste una situazione di pericolo dovuta a ripetute scosse puo’ essere una cattiva notizia e in questo periodo i tg non devono dare cattive notizie; poi al verice delle organizzazioni non arrivano i migliori, quello che da piu’ da pensare e’ che il responsabile massino dei sismologi italiani reputa Giuliani un “tecnico” non uno scienziato quindi uno che non e’ credibile …alla fine i fatti cancellano ancora una volta i professori-baroni….

  14. frap1964 Says:

    Rendiamoci conto… l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che pubblica i dati sui terremoti con l’ora sbagliata (palesemente indietro di un’ora da quando c’è l’ora legale).

    http://cnt.rm.ingv.it/~earthquake/index_web_cnt.php

  15. frap1964 Says:

    Come non detto: l’orario è in coordinate UTC (lo scrivessero però !!)

  16. sara Says:

    L’Inquisizione ha ritenuto colpevole GIULIANI.
    Siamo tornati nel Medioevo.
    Ma il detto “meglio avere paura che buscarne”???????? Insegnatelo al sindaco de l’Aquila e al resto della combriccola… che pure davanti all’evidenza cerca di pararsi il c… Dovrebbe strisciare come rettili…

  17. a.g. Says:

    ho ascoltato l’intervista di Giuliani da Vespa. Mi è sembrato convincente. Chiunque lo critichi provi a mettersi nei suoi panni: la sera prima del terremoto Giuliani aveva visto sugli strumenti l’intensificarsi delle scosse, era terrorizzato. Ma non sapeva cosa fare, era appena stato denunciato per procurato allarme.

    Cosa poteva fare? Allertare di nuovo le autorità dopo quello che era successo?

  18. a.g. Says:

    interessante resoconto delle sperimentazioni di Giuliani
    e i vari “intoppi” burocratici

    http://www.chiocciolandia.it/index2.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=2&Itemid=38

  19. ilciclone Says:

    Il vero imbecille è chi ha dato credito a questo ricercatore solo x innescare la polemica: 150 morti chiedono solo silenzio, non urla di uno che si cerca pubblicità e di quegli stronzi che gliela concedono

  20. Alberto Says:

    Questo thread e’ l’esemplificazione della scarsissima cultura scientifica italiana e dei relativi danni. Poi chiediamoci perche’ le menti migliori fuggono all’estero. Evidentemente in giappone dove hanno un sisma un giorno si e l’altro pure sono dei deficienti che non riescono a prevederli.. potrebbero importare Giuliani e risolvere tutti i loro problemi.
    La prevenzione si fa’ costruendo case certificate antisismiche… Ma in italia la cultura e’ della casa in cemento armato e mattoni fatta dal muratore bergamasco o calabrese.

  21. leo Says:

    in mezzo a tutti questi messaggi quello che spicca per immensa imbecillita e il ciclone che credo sia meglio che taccia

  22. Marta Cianci Says:

    E’anche vero però che lui stesso alla fine afferma che questo sciame sismico sarebbe diminuito verso la fine del mese di Marzo, cosa che, ahimè, non si è verificata. Dunque nessuno poteva avere la certezza matematica di ciò che sarebbe successo di lì a poco, nemmeno questo scienziato..


  23. […] Guarda l’originale qui: “L’imbecille” che prevedeva i terremoti […]


  24. […] questo link giuliani spiega come funzionano i suoi rilevatori gamma , guardate il video: “L’imbecille” che prevedeva i terremoti aghost __________________ La verità e sempre stata li ,sotto i nostri occhi ,ora ,chi sapeva debe […]


  25. […] gamma di giuliani , guardate il video della sua spiegazione : “L’imbecille” che prevedeva i terremoti aghost __________________ La verità e sempre stata li ,sotto i nostri occhi ,ora ,chi sapeva debe […]


  26. […] al terremoto tra il cinque e il sei aprile scorso in Abruzzo, grazie al provvidenziale aiuto di Giampaolo Giuliani. L’intervistata, Stefania Pace, racconta di come molte vite siano state salvate dal tam tam […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: