Sciopero dei blogger? Ma dai

luglio 14, 2009

ddlalfano.jpg

Trovo abbastanza patetico, e inutile, lo “sciopero dei blogger” indetto per oggi 14 luglio (ricorrenza della rivoluzione francese, figuriamoci). L’iniziativa è partita dal giornalista-blogger de l’Espresso, Alessandro Gilioli, a cui si è unito un migliaio circa di bloggaroli.

Com’è noto, lo sciopero è indirizzato contro il ddl Alfano che impone o imporrebbe, non è chiaro come al solito, l’obbligo di rettifica entro 48 ore anche ai titolari di blog, pena salate multe.

Intanto osservo che già ora le leggi vigenti consentono a chiunque si consideri diffamato di reagire a tutela della propria onorabilità. Ma ciò che non condivido è lo sciopero, il silenzio, laddove invece bisognerebbe far sentire maggiormente la propria voce. Sarebbe come non bere per protesta a chi ti impone il proibizionismo. E’ assurdo.

Il ddl Alfano è l’ennesima legge scritta con i piedi, ampiamente interpretabile secondo i casi, ma da applicare col pugno di ferro a chi rompe un po’ troppo le scatole. Si crea cioè ad arte quella situazione di incertezza legislativa che è il contrario della certezza del diritto, per cui tutti possiamo essere potenzialmente colti in fallo.

I media tradizionali finora se ne sono fregati altamente dei blogger, verrà il giorno che i blogger se ne fregheranno dei media mainstream. Perché questi non ci saranno più, o perché saranno drasticamente ridimensionati. Saremo finalmente tutti uguali e non ci sarà più chi è considerato importante solo perché pontifica da uno uno schermo televisivo o da un giornale (finanziato dai contribuenti).

7 Responses to “Sciopero dei blogger? Ma dai”

  1. Kobayashi Says:

    Depurando il post da qualsiasi riferimento politico, che non era per niente il mio scopo, il punto centrale del tuo discorso (“Ma ciò che non condivido è lo sciopero, il silenzio, laddove invece bisognerebbe far sentire maggiormente la propria voce”) è esattamente il mio – ah, e il diritto di rettifica darebbe tempo al blogger 48 ore per “rimediare”, non 24.

  2. a.g. Says:

    si c’era un pasticcio nel testo, ho corretto grazie della segnalazione :)


  3. E io invece sciopero


  4. Intanto non è neanche il primo, noi commentatori del Muro di Radio Tandem avevamo proclamato due giorni di sciopero contro le troppe polveri sottili in un quartiere di Bolzano. Disponiamo di prove giornalistiche, per quanto poco attendibili possano essere


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: