Azzoppata Zopa

luglio 16, 2009

http://roncann.files.wordpress.com/2006/12/zopa.jpg

La Banca d’Italia ha bloccato Zopa, il cosiddetto sistema di “prestito p2p”. Il “social lending” (prestito sociale) online, che cerca di associare chi chiede soldi e chi li presta, è stato sviluppato da qualche anno negli Stati Uniti (per non parlare del microcredito nei paesi in via di sviluppo, dove esiste da più tempo).

La rete in questo caso è usata per connettere chi non riesce a ricevere credito dalle banche con chi è disposto a prestar dei soldi. I creditori del social lending riescono ad ottenere tassi di interesse più alti di quelli che ricevono depositando i loro soldi in banca, i debitori riescono ad ottenere credito che non otterrebbero, o otterrebbero a tassi piu alti, dal sistema bancario tradizionale. Tutti felici, tranne le banche ovviamente, che perdono depositi e potenziali clienti. Così devono aver tirato le orecchie al loro dipendente Draghi, visto che Bankitalia è una spa, società a scopo di lucro i cui azionisti sono le banche stesse.

In Italia, Zopa è attiva da un anno (un altro leader del settore è Boober) e ad essa sono iscritti 40 mila clienti. Perché le banche tradizionali non hanno imitato il social lending? L’esistenza di queste iniziative è un’ulteriore prova che il tradizionale sistema bancario è (in Italia e non solo, ma in Italia di più) un cartello oligopolista, incapace di (o disinteressato ad) innovare, ed il cui obiettivo è di ridurre l’offerta alzando i prezzi.

Il blocco di Zopa, per un discutibile cavillo, è avvenuto lo stesso giorno in cui il governatore Draghi ha elogiato l’enciclica papale che, tra le altre misure, auspica una maggiore espressione di organizzazioni che perseguono “forme economiche sociali”.

via noisefromamerika.org

2 Responses to “Azzoppata Zopa”

  1. Stella Says:

    Non ne sapevo nulla. Sono affidabili?

  2. mfp Says:

    eheh, se chiudessero il circuito (ie: non si rivolgono al pubblico) potrebbero continuare… pero’ la cosa apparirebbe troppo opaca… tutti si farebbero la stessa domanda che si fa Stella.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: