L’Italia s’è desta

agosto 27, 2009

https://i2.wp.com/www.mondotechblog.com/wp-content/uploads/2009/05/google-banned.jpg

Qualcuno ha detto che l’Italia è il paese più sviluppato del Terzo Mondo. Questa notizia sembrerebbe confermarlo: la nostra gloriosa Authority Antitrust, famosa per i suoi sonni leggendari,  s’è svegliata improvisamente, pungolata dalla Fieg – Federazione Italiana Editori Giornali, ed ha aperto un’istruttoria nei confronti nientepopodimeno che…  di Google Italia!

L’accusa è “possibile abuso di posizione dominante“. Secondo la Federazione degli editori, nella gestione del servizio Google News Italia, Google impedirebbe agli editori di scegliere liberamente le modalità con cui consentire l’utilizzo delle notizie pubblicate sui propri siti internet. I siti editoriali che non vogliono apparire su Google News verrebbero infatti automaticamente esclusi anche dal motore di ricerca Google.

Che dire? Anzitutto non si capisce (almeno io non capisco) quale sarebbe il reale danno per i giornali: a me pare, invece, che abbiano tutto da guadagnare da Google News, in termini di visibilità e quindi di visite. Se Google News Italia, magari sanzionata dall’Antitrust, si scocciasse e togliesse i giornali italiani dal motore di ricerca, sarebbe meglio o peggio?

8 Responses to “L’Italia s’è desta”

  1. arwenh Says:

    gli dara’ fastidio che il corriere o repubblica vengano equiparati a “sardegna online” e altri siti di news che mettono le stesse notizie.
    forse vogliono l’esclusiva..

  2. stargazer Says:

    Ma allora la locuzione “conflitto di interessi” la conoscono!!!

  3. paolo Says:

    Google spiega qua come funziona il suo servizio

    http://googleitalia.blogspot.com/2009/08/traduciamo-e-ripubblichiamo-qui-un-post.html

    Gli editori avranno capito?

  4. Luca Rosso Says:

    Come sempre vince il potere. Io leggo solo Google news poi vado solo sulle notizie che mi interessano, anche in altri lingue. Possibile che per Google si siano accorti della posizione dominante (non conosco nessun altro servizio analogo) mentre in altri campi no?

  5. Logico Says:

    la Fieg proprio non sa farsi i conti. Basterebbe allora non andare on-line e restare solo nelle edicole. Ma se on-line ci vanno è perchè contano di vedere un qualche ritorno pubblicitario, ma se Google per accontentarli li esclude da qualunque ricerca web (non solo dai servizi news)…. perdono un sacco di soldi!!!
    Senza contare che poi nessuno mi vieta (per ora) di aprire un blog dove racconto quello che leggo sul giornale. Notizie di seconda mano. E addio al riconoscimento della fonte originale.
    Per me si stanno infilando, dietro a Murdoch, in un vicolo cieco, e mi chiedo: possibile che non se ne rendano conto??!?

  6. picchiatello Says:

    Per me e’ un buttare avanti le mani ( vedasi prendere per la gola) da parte degli editori, attualmnete da google non ottengono nulla, cosi’ facendo con un processo puo’ darsi che si mettano d’accordo per qualche somma di denaro …fossi io google li cancellerei non solo dal motore di ricerca ma anche dagli spazi pubblicitari adsense: praticamente nessuno sparà mai dell’esistenza in rete di questi giornali…( non che ora le cose vadano meglio)

  7. aghost Says:

    picchatello ma come fai a dire che gli editori di giornali non ottengono nulla da google? Le visite non sono nulla, anzi…

  8. picchiatello Says:

    aghost, mi sono espresso male intendevo che di solito gli editori italiani engono il coltello dalla parte del manico e per i loro servizi ottengno “oboli” chianate sponsorizzazioni nelle proprie pagine ect ect ect per il loro “lavoro” di ammansimento della folla, con google non ci sono ancora riusciti….certamente google e’ piu’ forte di qualche marca di panettoni o di benzina…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: