Égalité, davanti e dietro

ottobre 16, 2009

https://i0.wp.com/www.haisentito.it/wp-galleryo/jean-sarkozy/jean-sarkozy.jpg

Se qualcuno aveva dei dubbi sul fatto che la democrazia fosse una solenne presa in giro, non bastasse quello che accade nell’Italietta di Berlusconi, uno sguardo a quello che succede nella vicina Francia può essere abbastanza illuminante.

Nicolas Sarkozy infatti, tra vivaci proteste, vorrebbe candidare il figlio Jean, 23 anni, alla guida dell’Epad, l’ente pubblico che guida La Defense, l’organismo di controllo e promozione dello svilppo del primo centro d’affari europeo, dove hanno sede sociale 2.500 aziende con 150 mila dipendenti.

Va osservato che in Italia, chiunque abbia 23 anni e non è figlio o parente degli Agnelli, è un perfetto spiantato. Anche in Francia però basta nascere nella famiglia giusta, come ha osservato Jean-Marcel Bouguereau editorialista del Nouvel Observateur: “Il giovane Jean ha un grande futuro davanti a sé e suo papà dietro”.

4 Responses to “Égalité, davanti e dietro”


  1. Però l’espressione della foto è arguta.
    Trasuda scaltrezza da ogni brufolo.
    Se sfossimo di fronte ad un genio senza saperlo?

  2. Luca Rosso Says:

    Sposato un’italiana?


  3. e questo come se l’é cavata alla maturitá?


  4. “Trasuda scaltrezza da ogni brufolo.”

    esatto, sembra il testimonial dello spot Topexan degli anni ’80


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: