Dove sono i talebani

novembre 5, 2009

Agghiacciante intervento di Ignazio La Russa nell’aghiacciante programma “L’Italia in diretta”, condotto da Lamberto Sposini. Il ministro si lancia in una delirante filippica contro il matematico Piergiorgio Odifreddi, che si era espresso pochi minuti prima sulla questione dei crocifissi nelle scuole, reo di non avere “alcun titolo scientifico come esperto di religione” (sic!)

Il bello (il bello?) è che la Russa manda poi i nostri soldati a combattere l’integralismo talebano in Afghanistan…

12 Responses to “Dove sono i talebani”

  1. picchiatello Says:

    Il pratica lo stato laico italiano deve appoggiarsi alla chiesa (vaticano) altrimenti crollerebbe chi e’ contro e’ un ateo senza scrupoli….anche se la guerra ( o chi manda in guerra gli altri meglio ) la fanno i cattolicissimi e osservanti politici…

  2. aghost Says:

    picchiatello, i talebani peggiori, come si vede, sono quelli cattolici

  3. Intenso73 Says:

    Giusto per aggiungere legna, ordinanza di un sindaco del padovano http://www.galzignanoterme.org/ev/images/ordinanza%20crocifisso%20galzignano%20terme%2004%2011%202009.pdf

    Delirante.


  4. non so se ti è capitato di leggere il mio post sul crocefisso, ma ti assicuro che ci sono buone ragioni per mantenerlo appeso

  5. aghost Says:

    no non l’ho letto, ora lo cerco :)

  6. A|ise0 Says:

    abbattiamo la russa!!!

  7. picchiatello Says:

    Aghost trovami un “cattolico” che non sia talebano e’ impresso nel dna di questa branca del cattolicesimo…per secoli hanno fatto portare il velo alle donne adesso solo perche’ vengono copiati…

  8. mfp Says:

    Divertente vedere come sentendo l’odor di sconfitta arrivare sempre piu’ forte… sperano di avere asilo politico dalla Diocesi Illuminata Onnipresente… La Russa poi, cosi’ mascolino, solo li’ puo’ andare a sbattere. Evidentemente quando il nano a ottobre 2008 ha annunciato la resa incondizionata, lui non gli ha voluto credere. E cosi’ s’e’ ritrovato all’ultimo momento con la necessita’ di rendersi ridicolo davanti ad una telecamera.


  9. “Divertente vedere come sentendo l’odor di sconfitta arrivare sempre piu’ forte… sperano di avere asilo politico dalla Diocesi Illuminata Onnipresente…”

    Ah! Vista così suona veramente divertente e anche realistica, non sanno più a che santo votarsi metaforicamente parlando…

  10. mfp Says:

    Vabe’ ma di divertente c’e’ tanto… Aghost ha gia’ messo in croce il ministro con quel “titolo scientifico come esperto di religione”… un triplo carpiato rovesciato toroidale da trampolino rovente a calderone bollente… una roba che neanche io – con circa 8000 video TuoTubo in un anno – sarei riuscito ad immaginare. Non so’ che gli succede quando vede un obiettivo… io mi intimidisco… lui s’arrazza. Boh. Forse e’ il personaggio giusto per “MadMax27 – Thunderdome 2.0”; una roba tipo quella che raccontava George Carlin in un suo spettacolo. La cosa invece meno divertente e’ se lo spettatore medio di quella trasmissione e’ in grado di cogliere il salto pindarico freudoproustiano del suo ministro. Perche’ ce ne vuole eh… ce ne vuole… boh… a me il convento che lo accoglie non interessa, basta che lascia i soldi dove stanno perche’ non mi piace come ha lavorato.

  11. aghost Says:

    io sogno un conduttore tv che un giorno dica al politico di turno “Scusi ma che sciocchezzze sta dicendo? e lo facesse accompagnare fuori dallo studio tra gli applausi del pubblico :)

    Il “titolo scientifico come esperto di religione” equivale ai titoli scientifici come esperti di astrologia o di tarocchi, una stronzata sesquipedale che (s)qualifica in una frazione di secondo tutta la vita umana e politica di chiunque.

    Purtroppo temo che il pubblico dell’Italia in diretta e non si beva, con occhio spento, stronzate simili tutti i santi giorni. Tempo fa ero a letto bloccato da una bronchite, sono capitato sul programma domenicale condotto da Giletti, una roba allucinante… hanno inziato parlando di alluvione a messina, poi ci hanno ficcato dentro un mago che “l’aveva previsto”, poi è arrivata la Mara Venier a parlare delle sue mutande (davvero!) con la Ventura, una cosa agghicciante, da prendere la doppietta e sparare nel televisore…

  12. mfp Says:

    Comprendo Aghost, comprendo. Pero’ non serve sparare al televisore. Devi fare come me e mia madre: “miche’, com’e’ che non mi si vede L’Italia In Diretta?”, “boh”. Tanto lei non e’ in grado di rendersi conto che ho staccato un filo in soffitta; anche volesse andare a controllare si addobberebbe sul controsoffitto in carta pecorina che va attraversato rigorosamente sulle traversine o finisci in salotto al piano di sotto, sulla poltrona davanti alla TV… (altro che comprare decoder digitali a mamma!)

    T’assicuro che molti dei televisori venduti negli ultimi 2 anni sono delle trappole analogico-digitali che sconfortano molti utenti televisivi. Il philips che lei s’e’ comprata e’ cosi’; impossibile da usare comodamente. Ha una elettronica programmata probabilmente da qualche cinese frettoloso… per poter fare zapping devi premere 4 pulsanti a canale… dopo un po’ le viene il nervoso e si mette davanti al camino a fare la maglia (in un mese ha fatto 12-13 corredi cappello-sciarpa per se, la mia ragazza, la sorella della mia ragazza, le amiche sue, etc). Purtroppo non riesco ancora a convincerla del fatto che anche solo lasciare la tv accesa su Mara Venier che parla delle sue mutande… mentre lei fa altro… e’ male.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: