Negli Usa si può

novembre 9, 2009



Al
Columbus Day di New York qualcuno di Qui New York Libera, in elegante giacca e cravatta e megafono di cartone, ha colto l’occasione per contestare il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che sfilava su una macchina scoperta, rinfacciandolgli l’Agenda rossa di Borsellino, l’impunità di Berlusconi e il famigerato lodo Alfano.

Il minisitro dapprima ha fatto finta di niente, poi ha fatto le linguacce (!), quindi ha apostrofato il contestatore urlandogli “Ti riconosco, pedofilo!… Sei un pedofilo! Mi ricordo cosa facevi con le bambine… vergognati pedofilo!”. Due guardaspalle del ministro gli sono andati incontro con aria minacciosa:  “Chi ti ha pagato?” e  “Pedofilo, che vuoi pedofilo!”.

Ora attenzione: a questo punto in Italia sarebbero intervenuti i Carabinieri o la Polizia che avrebbero identificato il contestatore, magari portandolo in questura. Non negli USA: una poliziotta è intervenuta con decisione… allontanando i guardaspalle del ministro!

A me questo fatto ha suscitato una certa impressione… o no?

4 Responses to “Negli Usa si può”

  1. herr doktor Says:

    già … la democrazia è una stana cosa x chi non c’è avvezzo

    P.S.: tutta insieme sembra una scena alla Boràt :-(


  2. […] italian al apărării – Ignazio La Russa – era la New York pentru Columbus Day Parade. La contestarea verbală a unui italian (colaborare cu mafia, legi pentru a-l scăpa pe Berlu de justiţie, the usual) la […]

  3. Carlo Says:

    Prima le dita nelle orecchie, poi la linguaccia… ma quanti anni ha La Russa? Cinque? Ma si tranquillizzi: è così antipatico che non lo vuole neanche il pedofilo.

  4. Christian-Rimini Says:

    Gente di Merda,, Non il contestante.
    Mi sembra di vedere quelle scene tipo Italiano strafottente in casa proprio paese (tipo 20enne esagitato testa calda) che poi si trasferisce in Germania, od altro paese Europeo) e che alla prima cosa da esagitato “gli fanno capire” come si deve comportare…
    Ha scritto bene Herr Doktor: chi non è avvezzo (abituato, aggiungo in positivo) a certe cose non ci si trova proprio, rimane spiazzato.
    E pensano di essere a casa loro anche all’estero, pensano che tutto il Mondo sia l’ItaGlia!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: