E’ partita ufficialmente la petizione per la “liberazione” dei dati geografici della Provincia Autonoma di Trento. Si propone di sollecitare l’amministrazione pubblica al rilascio dei dati del sistema cartografico provinciale.

Poiché questo è stato realizzato con soldi pubblici
(si vocifera anche in 3d e con risoluzione a 1 metro!), dovrebbe essere reso dispondibile alla collettività, così come si rendono accessibili al pubblico biblioteche e musei. Attualmente invece è coperto da copyright ed utilizzabile solo in minima parte per la consultazione on line.

Questi dati, resi disponibili con licenza “Creative Commons CC-BY-SA” potrebbero essere integrati nel patrimonio di dati geografici di Open Street Map e utilizzati per gli usi più disparati: per studio e ricerca, per realizzare mappe personalizzate, per uso turistico, per mappare percorsi ciclabili o escursionistici, per creare mappe tematiche che possono riguardare natura, arte, storia, cultura, eccetera.

Anche in questo settore il Trentino può essere all’avanguardia ed un esempio per altre amministrazioni pubbliche: perché il valore della conoscenza è tanto più grande quanto essa è più diffusa.

Per firmare la petizione: firmiamo.it/liberazionedatigeografici